Rifiuti a Roma, l’ordine dei medici: rischio emergenza, serve subito una soluzione

mercoledì 2 ottobre 15:46 - di Redazione

“A Roma si rischia l’emergenza sanitaria per i rifiuti”. E’ questo l’allarme lanciato oggi da Antonio Magi e Pierluigi Bartoletti, dell’Ordine provinciale dei medici-chirurghi e degli odontoiatri (Omceo) di Roma.

“Occorre evitare che in breve tempo si creino nella Capitale d’Italia cumuli di immondizia in ogni strada, nei pressi di scuole, ospedali, luoghi pubblici e che un simile degrado diventi attrattivo per gli animali”.

Per l’Omceo “non c’è tempo da perdere” stante anche il caos in cui versa l’Ama.

Le ennesime dimissioni dell’ennesimo Consiglio d’Amministrazione e la nomina di un nuovo responsabile preoccupano l’Ordine dei medici di Roma e provincia.

Rifiuti: i medici chiedono soluzione a breve

L’Ordine continua  a monitorare costantemente la situazione, ricordano Magi e Bartoletti.

E aggiungono che la raccolta dei rifiuti nella Capitale d’Italia si regge, e male, su un fragilissimo equilibrio.

Tale equilibrio è basato principalmente “sulla buona volontà delle Regioni vicine ad accogliere, seppur a caro prezzo, i nostri residui. Non c’è spazio dunque per improvvisi blackout del ciclo di raccolta e smaltimento”.

Come Ordine dei Medici “abbiamo e sentiamo il dovere di rivolgere un appello a tutti i soggetti che ne hanno la responsabilità affinché si siedano intorno ad un tavolo e trovino una soluzione in breve tempo L’Ordine è disponibile a fare la sua parte e incontrare i vertici dell’Ama”.

Anche nel M5S si levano voci critiche sui rifiuti a Roma. Il consigliere M5S Paolo Ferrara ammette: “E’ evidente che qualche errore lo abbiamo fatto, non possiamo nasconderci dietro un dito”.

E su Stefano Zaghis, scelto dalla sindaca Raggi come nuovo amministratore, Ferrara afferma: “Non è certo un tecnico dei rifiuti ma sono fiducioso”.

Sul caos dell’Ama Andrea De Priamo, capogruppo di FdI in Campidoglio, osserva: “È sconcertante che dopo sei cambi di management in Ama si chiami una persona priva di esperienza in materia ambientale come Zaghis”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza