Pippi Calzelunghe torna sul grande schermo. Settantacinque anni e non sentirli

mercoledì 2 ottobre 16:53 - di Redazione

Pippi Calzelunghe torna sul grande schermo con un nuovo adattamento cinematografico. Studiocanal, Heyday Films e la Astrid Lindgren Company hanno annunciato  che è alle porte un nuovo film sulla pestifera ragazza dai capelli rossi. Il progetto riunisce Studiocanal e il produttore inglese Heyday (lo stesso di Harry Potter)  dopo la loro fortunata collaborazione su Paddington1 e 2.

Pippi Calzelunghe torna sul grande schermo

La bambina è la protagonista dell’omonimo romanzo del 1945 della scrittrice svedese Astrid Lindgren e dell’omonima serie televisiva del 1969, di cui sono già stati realizzati degli adattamenti cinematograficio (l’ultimo è il film statunitense Le nuove avventure di Pippi Calzelunghe’ del 1988). Pippi proviene dalle storie che Lindgren raccontava a sua figlia Karin, che avevano per protagonista una ragazza tutt’altro che doma, con un’energia illimitata.

Capelli rossi, lentiggini e coraggio

Con i suoi capelli rossi, le lentiggini, la forza, lo spirito libero e il coraggio Pippi è diventata un’icona della letteratura per bambini e un modello per generazioni. In realtà, incarnava il “girl power”’ molto prima ancora che il termine fosse inventato. I primi tre libri di Pippi furono pubblicati dal 1945 al 1948, seguiti da tre racconti e una serie di adattamenti di libri illustrati. Sono stati tradotti in 77 lingue con oltre 65 milioni di copie vendute in tutto il mondo.

Le storie di Pippi Calzelunghe hanno divertito ed elettrizzato persone di tutte le età in tutte le parti del mondo per quasi 75 anni. Basti pensare che, in un’intervista a Usa Today, anche Michelle Obama ha ricordato Pippi Calzelunghe come il primo amore letterario della sua vita. «Ero davvero affascinata da questa bambina forte che era al centro di tutto. Era quasi magica in un certo senso. Voglio dire, era più forte e più tosta di chiunque altro. Aveva una forza sovrumana».

«In David Heyman, con la sua impressionante esperienza nel portare grandi opere letterarie sullo schermo, insieme a Studiocanal – ha dichiarato Nils Nyman, nipote della Lindgren – siamo fiduciosi di aver trovato un team in grado di capire e apprezzare il pieno valore di Pippi Calzelunghe. Per sviluppare film che catturino la giocosità e serietà nelle opere di mia nonna. Siamo quindi molto entusiasti e lieti di annunciare questa collaborazione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza