Ocean Viking a Pozzallo con 104 migranti. Salvini: «Ennesima calata di braghe del governo»

martedì 29 ottobre 15:57 - di Redazione

La Ocean Viking sbarcherà a Pozzallo con i 104 migranti. Lo fa sapere il Viminale, che ha così autorizzato lo sbarco. “Si è appena conclusa – informa il ministero – la procedura di ricollocazione” dei migranti soccorsi “in base al pre-accordo raggiunto nel corso del vertice di Malta. Francia e Germania, in particolare, ne accoglieranno 70”

La Ocean Viking in porto  “tra stanotte e domani mattina – dice all’Adnkronos il sindaco Roberto Ammatuna – Non conosco l’orario esatto di attracco però so che è già in viaggio per Pozzallo e noi siamo qui ad accoglierla”. Ma il sindaco non nasconde i dubbi sul tempo trascorso in mare prima dell’ok da parte del Viminale. “Si è aspettato troppo – dice ancora – Non conosco le motivazioni, ma si parla di ricollocazioni internazionali. Mi sembra, comunque, un tempo eccessivo”.

Polemico il commento di Matteo Salvini. “Ennesima calata di braghe del governo italiano, ennesimo favore a una Ong (stavolta francese, su nave norvegese) che incoraggia gli scafisti a continuare i loro traffici. Dall’inizio del mese a oggi il governo tutto sbarchi, tasse e manette ha fatto registrare 1.854 arrivi di immigrati contro i 1.007 di tutto ottobre 2018, a settembre 2019 ben 2.498 sbarchi contro i 947 di settembre 2018”.

Poco prima dell’annuncio del ministero dell’Interno, il governo aveva ricevuto anche le sprezzanti critiche di Roberto Saviano. “I 104 naufraghi salvati dalla Ocean Vikingi trovano nel tratto di mare fra Libia e Italia, bloccati da 11 giorni. Come se al governo ci fosse un Salvini qualunque. E in mare ci sono anche, da 3 giorni, i 90 naufraghi soccorsi dalla Alan Kurdi”. . “Tranquilli sovranisti e simpatizzanti, nessun governo aprirà mai i porti  perché ‘ogni giorno contiene centinaia – ma proprio centinaia – di migranti.  E Zingaretti risulta non pervenuto”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza