Non si placa il livore di Fiano contro Salvini. L’antifascistissimo dem insiste su Moscopoli

giovedì 3 ottobre 18:08 - di Ezio Miles

A insistere su Moscopoli sono rimasti in due. L’Espresso ed Emanuale Fiano. Parliamo di un deputato dem noto per il suo antifascismo viscerale. E parossistico.  Uno dei bersagli preferiti dal Fiano furioso non può che essere Salvini. La bestia nera dei politicamente corretti.

E così, nella noia generale, Fiano  ha rilancito ieri la questione Savoini. Ecco cosa scrive su Facebook. «La buona notizia è che #Salvini non è più Ministro, la cattiva è che non siamo mai riusciti a farlo riferire in aula su #Moscopoli. Le notizie che continuano a uscire su quella inchiesta devono ovviamente essere valutate dalla magistratura, ma il segretario di un partito che professa il #primagliitaliani, il primo partito nei sondaggi, l’ex ministro dell’Interno, ha il dovere, a prescindere dal giudizio della magistratura, dì riferire al #Parlamento, cosa sappia di questa gravissima vicenda che oggi si arricchisce del pizzino dove sarebbe stata scritta la ripartizione dell’ipotetica tangente proveniente da un paese straniero».

L’antifascismo viscerale di Fiano si impose all’attenzione generale nel 2008. Fu quando la Camera decise di onorare la memoria di Giorgio Almirante. Era il ventennale della scomparsa del leader missino. La celebrazione fu bipartisan. Anche il centrosinistra aderì. L’unico che ebbe da ridire fu proprio lui. La sua polemica dichiarazione rimbombò nell’Aula di Montecitorio per un giorno. Fu così che uno sconosciuto deputato del Pd balzò agli onori della cronaca nazionale.  Evidentemente Fiano ci prese gusto. E continuò a imperversare sui media con il suo fanatismo politically correct.

Il viscerale antifascismo non sembra avergli comunque giovato. Fiano è stato escluso dalla partita di viceministri e sottosegretari. L’esponente dem, cui tutti davano per certo l’incarico di sottosegretario all’Interno, alla fine è rimasto fuori dalla squadra di governo. Con sollievo generale. Chissà che avrebbe potuto inventare contro la destra una volta che si fosse assiso su una simile cadrega.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giacomino 4 ottobre 2019

    Il SILURATO, non sa piu ché pesci pigliare. Lasciamolo straparlare, ci aiuta nella crescita.

  • Giulio Di Nardo 4 ottobre 2019

    Più parla Fiano e più il PD perde voti. Fatelo parlare. Tanto dice cose inutili. Ma i vertici del PD se ne rendono conto? Fra un po’ verranno decimati, per fortuna. Due big come Bersani e Renzi se ne sono andati. Adesso ci sono le nullità tipo Calenda e Fiano più qualche cespuglio. Solo la Gruber cerca di aiutarli come può. Poverina. Non ha pace e sta scoppiando. Basta vedere che spettacolo ha dato quando ha invitato la Meloni. E pensare che a suo tempo l’hanno mandata al Parlamento Europeo!!! Fede avrebbe detto “…che figura di m…..” che abbiamo fatto. Ora ci hanno mandato Sassoli e figura è sempre la stessa. I sinistri più vengono scartati dagli italiani e più poteee hanno. Succede solo in Italia dove la sinistra ha sempre governato senza maggioranza grazie a presidenti compiacenti da Scalfaro a oggi. Povera Italia.
    Suo tempo

  • claudio blasizza 4 ottobre 2019

    è nostalgico delle mediazioni del pci del commercio italia urss

  • FrancoPrestifilippo 4 ottobre 2019

    Vi prego di aggiornare il Fiano sull’andazzo dei fondi ROSSI nell’immediato dopoguerra! Ammesso che Salvini sia in torto. Grazie

  • Luigi 4 ottobre 2019

    Di Fiano ce n’è uno solo,….ma fuori dalla squadra di governo. Con sollievo anche da parte del centrosinistra che mal lo sopporta ( come riferito da esponenti di rilievo del suo stesso partito…..! )

  • ALESSANDRO LEPRI 4 ottobre 2019

    Fiano fascista sei il primo della lista…per essere decapitato!

  • Pastore Carlo 4 ottobre 2019

    Senza dimenticare il MONTE DEI PASCHI DI SIENA. Banca rovinata dalla SINISTRA

  • Giuseppe Tolu 3 ottobre 2019

    È solo un sacco di m@@@a! Poveraccio. Gli si legge in faccia tutta la sua cattiveria e l’astio che ha contro chi non la pensa come lui. Ma non durerà più di tanto, finito il veleno che gli esce dalla bocca e dagli occhi, anche lui, come tutti i serpenti velenosi, perirà.

  • ANNA 3 ottobre 2019

    Se Salvini deve riferire su Moscopoli. Fiano ed i Suoi compagni devono dare spiegazioni su Bibbiano, sul rinvio a giudizio di Lotti e se il PD e’ pronto a rimborsare le follie di Renzi ai tempi dell’acquisto dell’Air Force Renzi

  • In evidenza