La Repubblica prima diffama e poi censura la Meloni. Ecco la verità

venerdì 25 ottobre 11:19 - di Giorgia Meloni
Meloni

Repubblica insulta Giorgia Meloni con tanto di di titolo in prima pagina e pubblica di nascosto e tagliandola vistosamente la replica della presidente di Fratelli d’Italia.

Noi, invece, la riproponiamo integralmente ai lettori del Secolo d’Italia che vorranno diffondere la risposta di Giorgia Meloni a tutti i loro amici e vedremo chi vince questa partita tra noi e loro. (f.s.)

La risposta integrale di Giorgia Meloni

Egregio Direttore,
ho letto con grande stupore il fiume rancoroso di insulti, volgarità e falsità che Francesco Merlo mi ha rivolto nel lunghissimo articolo pubblicato da La Repubblica il 24 ottobre. Dedicate tempo e spazio a parlare della necessità di combattere le fake news e le “parole d’odio”, soprattutto contro le donne, ma evidentemente questo non vale quando si tratta di attaccare chi ha la grave colpa di fare politica a destra.
Tanto livore mi ha fatto tornare in mente una frase di Plutarco: “I nemici sono eccitati dai mali, dalle brutture, dalle sofferenze della vita”. Così Merlo si è voluto lanciare rapace sul mio aspetto fisico, sul mio accento, sulla mia vita, anche privata e familiare, sulle difficoltà vissute; tutte cose che ben poco hanno a che fare con il mio ruolo di donna impegnata in politica e che in buona parte non sono dipese dalla mia volontà, ma piuttosto imposte dalla sorte, che non sempre è generosa e benevola come vorremmo.

La democrazia degli oligarchi

Dovrei vergognarmene? Dovrei vergognarmi di essere cresciuta e vivere tutt’ora in una periferia romana e non in una zona prestigiosa del centro? Di aver dovuto lavorare fin da ragazzina perché a casa non nuotavamo nell’oro? Di aver deciso di fare l’indirizzo linguistico in un alberghiero perché all’epoca non c’era altro modo di imparare lingue straniere nella scuola pubblica?
Il filone di pensiero di Merlo che insulta i “coatti romani e gli emarginati” ha precedenti illustri: si va dal socialista Hollande che deride i poveri chiamandoli “sdentati” alla Clinton che li chiama “miserabili”. Dietro tanta cattiveria si cela una finalità ambiziosa: delegittimare il popolo per operare un trasferimento di sovranità dal popolo alle élite. Per la sinistra, come scrisse Scalfari proprio su questo giornale: la democrazia non può che essere oligarchia.
Certo che chi invece, come me, sostiene che la sovranità appartiene al popolo, che vuole addirittura l’elezione diretta del Presidente della Repubblica e l’abolizione dei senatori a vita non può che essere un grande nemico.
Ma evidentemente a Merlo gli attacchi personali, la “Reginetta di Coattonia”, le schifose insinuazioni su mia figlia strumentalizzata a fini politici e addirittura il riferimento al funerale di mio padre, devono essere sembrati troppo fragili, e allora si è dedicato a un’altra specialità della sinistra: diffondere falsità sugli avversari politici.

Le bugie di Repubblica sulla Meloni

Mi limito a riportare solo le più grossolane. 1. Merlo mi attribuisce questo virgolettato: «Spariamo sulle navi». Mai detto. Io voglio sequestrare e affondare le navi (vuote) che violano la legge italiana sull’immigrazione. 2. Merlo dice che sono andata a Torre Maura, che lì ho difeso e organizzato delle rivolte contro i rom e che avrei pronunciato queste parole: «Cacceremo i rom a uno a uno stanandoli casa per casa». Falso. A Torre Maura non sono mai andata e non ho mai pronunciato le parole che Merlo mi attribuisce. Io voglio semplicemente che ai rom sia applicata la stessa legge di tutti gli altri cittadini. 3. Il giornalista dice, poi, che ho dichiarato guerra ai gay e che in piazza San Giovanni avrei parlato di «orchi omosessuali che rubano le identità». Falso, mai detto. Sono contraria alle adozioni gay, tutto qui. 4. Merlo mi accusa poi di aver bruciato in piazza i libri della sinistra. Falso. Ho regolarmente comprato e poi timbrato, questo sì, con ‘falso d’autore’ quelli che definivano le Foibe ‘luoghi di suicidi di massa’.

Chissà se chi ha scritto l’articolo si è accorto che nel pezzo sono presenti tutti gli ingredienti per una deriva autoritaria e liberticida: la denigrazione e delegittimazione indiscriminata di intere fasce della popolazione, la demonizzazione personale dell’avversario politico, lo scientifico ricorso alla menzogna, perfino il malcelato avvertimento – degno degli agenti della STASI – nei confronti dei personaggi del mondo dello spettacolo che hanno avuto l’ardire di esprimere, fuori da ogni contesto di natura politica, semplice simpatia umana nei miei confronti. Mi sono chiesta del perché di questo duro attacco a me e a Fratelli d’Italia. Forse la risposta è in una celebre frase di Gandhi: “Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci”. Siamo già alla terza fase.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Raffaello Rota 30 ottobre 2019

    Grande Giorgia ! Ottima e forbita risposta. Il “merlo” non sa che le difficoltà forgiano il carattere e certamente il tuo è acciaio puro.

  • Mauro Gibellini 29 ottobre 2019

    Nulla di nuovo sotto il cielo! Da quando sono nato usano questi mezzi (questi si’ veramente comunisti-fascisti) per screditare avversari politici. Noi che,contrariamente a loro veramente democratici siamo, li dobbiamo semplicemente ignorare: non c’è peggior nemico di chi non ti considera degno di attenzione perché certifica la tua assoluta pochezza. Vanno combattuti sul piano delle idee, della coerenza, del buon governo, della difesa strenua di ogni idea, della trasparenza ma soprattutto della chiara visione sulle cose da fare per uscire da questa orrenda impasse nella quale classi politiche inette hanno gettato il popolo italiano. Serve un serio laboratorio di idee per il futuro e la creazione, con scuole adeguate per funzionari e politici di alto livello, di una nuova classe dirigente. In questa palude tu, Giorgia , hai dimostrato di distinguerti per coerenza e competenza. Il mio invito è a non accontentarti del quotidiano ma di farti promotrice del futuro. Una volta tornata al Governo, abbi una visione più ampia di quella che quotidianamente passa dalle dichiarazioni dei politici. Servono scuole di formazione professionale, servono laboratori di ricerca, servono collegamenti veri tra scuola e mondo del lavoro, servono scuole di alto livello per burocrati, funzionari, ambasciatori, politici, che possano al meglio rappresentare il nostro Paese, contrariamente a ciò che accade oggi. Serve anche un ritrovato spirito nazionale che nasca dalle famiglie e dalle scuole, pur inserito in un contesto europeo oggi imprescindibile. Buon lavoro e……. non ti curar di lor ma guarda e passa.

  • Gianni Campanini 26 ottobre 2019

    Tanti anni fa i giornali prima si leggevano, poi si utilizzavano per un secondo nobile scopo…
    Con Repubblica si deve passare direttamente al secondo.

  • Enzo antinori 26 ottobre 2019

    Grande stima nei tuoi confronti Giorgia lascia perdere quel lercio non merita neanche di essere ne letto ne ascoltato lampante che vive di odio povera persona

  • Roberto 26 ottobre 2019

    Brava Giorgia non ti curar di loro e tira dritto e a chi calunnia tu querela

  • Crisafulli Antonino 26 ottobre 2019

    hai detto bene Giorgia : LA STASI. Le zecche rosse sono peggio dei lupi perche’ non perdono il pelo e neanche il vizio !

  • Paolo Pani 26 ottobre 2019

    Purtroppo la politica becera porta a scrivere e dire falsità per denigrare, il tempo darà ragione a chi merita. Si matura l’ultimo atto.

  • Alfonso Talotta 26 ottobre 2019

    Attualmente, per me, l’unica figura credibile della nostra politica. Brava Giorgia, questa sinistra, sempre più spocchiosa, non credibile e, soprattutto, sempre più lontana dal popolo, quello che dicono, a parole, di amare tanto e di difendere, sta raccogliendo quello che ha seminato, il nulla, il vuoto. Ipocriti!

  • Maurizio 26 ottobre 2019

    L’ennesimo autogol di una sinistra che non sa più cosa fare per rimanere al potere fregandosene del POPOLO che a loro dire rappresentano e che invece tradiscono!
    Bene così : GIORGIA 100 – comunisti 0 e palla al centro !
    P.S. tanto alla fine riusciremo a mandare a casa questi POVERI MENTECATTI !

  • Valentina 26 ottobre 2019

    Merlo vergogna lercio giornalista.. Licenziato… Ma la Repubblica ha bisogno di queste persone.. Che schifo…

  • silvio 26 ottobre 2019

    Chi vive di odio non è degno di professare il lavoro di giornalista.

  • Giovanni 26 ottobre 2019

    VAI avanti così non considerarlo

  • Giuseppe Tolu 26 ottobre 2019

    Forza Giorgia, non demordere, hai anche tutta la mia solidarietà. Repubblica? Giornale ….. Mi arrendo e mi astengo dal pronunciarmi, forse è meglio!

  • Excalibur 26 ottobre 2019

    Bellissima risposta, come al solito, perfettamente argomentata.
    Grande signora Meloni

  • Savioli Maurizio 26 ottobre 2019

    Brava
    Sei brava
    Veramente brava

    Ti ammiro

  • Renzo 26 ottobre 2019

    Ben precisato, concordo anche se lontano politicamente

  • Rita 26 ottobre 2019

    Bravaaaaa! Continua così! ❤️

  • Sheila 26 ottobre 2019

    Che dire, lei non si smentisce mai, continua a dimostrare di essere una gran donna!

  • Elindia 26 ottobre 2019

    Bravissima complimenti. Merlo è un minus habens

  • Aldo Scoccimarro 26 ottobre 2019

    La sua lettera onorevole Meloni oltre che vera dimostra la sua grande intelligenza, non solo politica ma umana. La stimo molto nel suo ruolo istituzionale e pubblico e nel come difende dalla strumentazione i suoi affetti di cui può andare fiera. Come ha scritto la hanno prima ignorata e ora falsamente la combattono ma tutto questo è il preludio di una grande vittoria.

  • Sandrovivan 26 ottobre 2019

    Brava Signora Meloni.
    Merlo è un poveraccio frustrato.

  • Manlio Marino 26 ottobre 2019

    Complimenti a Giorgia Meloni. Elegante e precisa, come sempre. E vergogna al Merlo di Repubblica. Quando la bile supera il limite di guardia questi comunistronzi che si considerano elite ed invece sono solo spazzatura fanno sempre così

  • antonio scio 26 ottobre 2019

    LA SINISTRA ORMAI LA CONOSCIAMO BENISSIMO. SONO ANNI CHE NON MI INCANTANO E NON LI CREDO NEMMENO QUANDO DICONO LA VERITA (QUANDO!!!!). SONO QUELLI CHE CI VOLEVANO IN MANO ALL’UNIONE SOVIETICA, SONO QUELLI CHE CI VOLEVANO FUORI DALLA NATO. SONO QUELLI CHE CANTAVANO IN PARLAMENTO “BANDIERA ROSSA” A SUPPORTO DELL’INVASIONE SOVIETICA IN UNGHERIA E CECOSLOVACCHIA. DI QUEL GRUPPO PARLAMENTARE SONO QUASI TUTTI ANDATI AL CREATORE A RENDERE CONTO DELLE LORO IDEE, ANCHE SE QUALCUNO ESISTE ANCORA. SONO I PADRI DELLE BRIGATE ROSSE CHE HANNO UCCISO SENZA PIETA’ MOLTI CIVILI E SERVITORI DELLO STATO. LI CHIAMAVANO COMPAGNI CHE SBAGLIANO!. QUESTA GENTE NON MERITA DI ESSERE PRESA IN CONSIDERAZIONE, ANCHE PERCHE’ SONO FURBI, BUGIARDI SUBDOLI E PIENI DI SUPPONENZA. LA MELONI VADA PER LA SUA STRADA E NON SI CURI DI QUESTA GENTAGLIA, CHE ORMAI SENTE L’ACQUA ALLA GOLA.

  • Paoluccio 26 ottobre 2019

    Forza Giorgia, fregatene di cosa ti dicono questi radical-chic vadano a lavorare a guadagnare e soprattutto a vivere con poco più di €1000 al mese e imparino cose la vita invece di pontificare dietro i loro alti scranni e i loro lauti stipendi la storia li ha già devastati una volta oggi si stanno estinguendo da soli.
    Abbiamo bisogno di coerenza assoluta coerenza assoluta onestà abbiamo bisogno di gente che lavori per la res publica e non per le grandi Lobby.
    Abbiamo bisogno di gente che sia nella vita comune e non al di sopra perché si riesca veramente capire ciò che il popolo ha veramente bisogno.
    E Giorgia sempre dritta nel nome del
    POPOLO ITALIANO!!!!

  • Luigi 26 ottobre 2019

    Chi scrive come Merlo è da compatire.
    Lui e la sua parte politica hanno già perso non solo le prossime elezioni ma la dignità e l’eleganza.

  • Pia Laura Missaggia 26 ottobre 2019

    Chi semina ignoranza, falsita, verita di comodo perche pagati , sono I GIORNALISTI, che non riportano piu fatti e persone a 360 ,, e quindi né pregi né difetti.

  • Joe Venuti 26 ottobre 2019

    Bellissima risposta, molto ben argomentata e scritta. Giorgia Meloni è un gigante. Bravissima. Tutta la mia simpatia e condivisione dei suoi sani principi e robusta morale.
    Joe Venuti

  • Pietro 26 ottobre 2019

    Politicamente straordinaria !I sondaggi dimostrano che Giorgia Meloni è sulla buona strada .

  • LUIGI DESIDERIO 26 ottobre 2019

    Che Repubblica pubblichi notizie false lo sapevamo, ma che diffamasse e caluniasse un politico per altro donna mi ha fatto inorridire. Ma Repubblica si è reso conto di ciò che ha scritto? Mi aspetto dalla Meloni una quesrela per diffamazione e una richiesta di risarcimento danni di un milione nei confronti di Repubblica e nei confronti del giornalista Merlo. Luigi Desiderio.

  • Nicoletta 26 ottobre 2019

    Semplicemente vergognoso e indice di pochezza mentale. Non sanno più cosa fare e allora denigrano in modo becero

  • Andrea 26 ottobre 2019

    Bene, con questo, pur non essendo mai stato simpatizzante PD, ricalcano quello di cui sono sempre stato convinto e cioè l’ignominia che da sempre è prente in queste persone , maleducate e poco intelligenti .
    Se avevo dubbi sulla Melloni ora sicuramente ne ho meno…
    Bel colpo finti compagni!

  • luigi leanza 26 ottobre 2019

    Solidarietà alla Grande Signora Giorgia Meloni , vuol dire che questi scribacchini non hanno argomenti da controbattere alla Politica di Fdi. Tanto Odio tanto Onore siamo sulla strada giusta. Come uomo di Destra Sociale saro’ sempre Al suo fianco per delle battaglie Democratiche.

  • Gianfranco Torriti 26 ottobre 2019

    Bravissima Giorgia!!! Repubblica e giornalisti senza vergogna, mistificatori, non sanno più a cosa attaccarsi, sono nel panico. Giorgia sei grande ti ammiriamo siamo tutti con te. ✌✌✌✌✌🇮🇹🇮🇹

  • Penny piper 26 ottobre 2019

    Brava Meloni. Cantagliele bene. Questi vigliacchi nn hanno nient’altro da fare ma sputare insulti che derivano da cuori aridi ed infelici.
    Continua così.❤️👍🌹

  • Cristina Bellotti 26 ottobre 2019

    Solo chi non ha argomenti usa denigrare l”avversario. Ma questa strategia e’tipica dei signori “gauche caviar” che abitualmente disprezzano chi non condivide il loro pensiero.

  • clarita crispini 26 ottobre 2019

    sono una signora di 64 anni ,ho sempre lottato per avere una vita dignitosa .Da quando avevo 6 anni ho dovuto lottare con le unghie per andare avanti ma non mi lamento, sono arrivata a questa età senza dover dire grazie a nessuno e sono orgogliosa per questo.Le dico solo una cosa ,vada avanti con le sue idee non si lasci prendere dallo sconforto perchè chi non la pensa come lei sta dietro l’angolo per fargli lo sgambetto.Ci vuole una persona come lei che dice quello che pensa senza paura di nessuno. Anche io nel mio piccolo mondo sono così, ho preso tanti insulti da chi mi voleva piegare ma io sono sempre stata fiera di me stessa. Forza e coraggio rimettete l’Italia in piedi.

  • Giuseppe 26 ottobre 2019

    Cara Giorgia,
    chi ti scrive è uno che da 2 anni sta combattendo per la libertà d’impresa, del mio settore, contro la creazione di lobby e Monopoli e a favore delle piccole e medie imprese condannate a morire da leggi o proposte di leggi create da intrecci tra camorra-interessi-falsa politica. Detto questo, oggi la favola di Fedro è più che mai attuale, anzi sembra scritta oggi. Quella della volpe e dell’uva. Logico, che per la volpe, denigrare l’uva è la cosa più facile e comoda da fare quando non si vuole invece ammettere la propria incapacità di affrontare le situazioni e di trovare soluzioni per risolverle.
    Lascia stare Giorgia, costoro devono parlare, vengono pagati dai giornali non da noi.

  • M.S 26 ottobre 2019

    Questo non è giornalismo ! Questo dimostra la totale assenza di morale di etica !
    Questa non è informazione !
    La lettera in risposta della Signora Onorevole Meloni è ammirevole,corrisponde alla sua apprezzabile concretezza e signorilità
    Complimenti sinceri onorevole Meloni

  • ermanno debaggis 26 ottobre 2019

    Brava Giorgia – Questa e’ la mia cigliegina sulla torta per questo Francesco MERLO –

  • Claudio Gulli 26 ottobre 2019

    Grazie, grazie,grazie per aver pubblicato la risposta integrale, ma questi democratici e unici tenutari della verità non hanno un minimo senso di vergogna. Per fortuna che molti italiani e sono in continuo aumento ormai quel giornale anzi giornaletto non lo comprano più . Brava Sig.ra Meloni per la verità La conoscevo poco ,ma ogni giorno che passa apprezzo sempre di più la Sua coerenza e il Suo impegno e mi permetto ,anche se non ne ha bisogno ,di non preoccuparsi di questi giornalai e creda .
    mi dispiace offendere la categoria, ma certo non li posso definire giornalisti che attaccandola in così becero modo denotano che hanno paura e invidia del consenso che continua a raccogliere.
    p.s. Se gradite vi autorizzo a pubblicare pure la mia firma.

  • Giuseppe Forconi 26 ottobre 2019

    Caro Merlo, scrivere e’ una cosa, saper scrivere e’ un arte e forse anche un dono di natura. Le bestialita’ che lei scrive, non fanno certo onore ad un quotato quotidiano come “Repubblica”. Sono sicuro ( e me lo auguro ) che lo schifoso scritto del Merlo e’ sfuggito alla censura del direttore responsabile del giornale, altrimenti ci sarebbe da censurare tele personaggio. Lei sicuramente si sente orgoglioso per il suo pezzo, ma non e’ la forma migliore per fare politica o affossare una persona, come del resto faro’ io astenendomi dal leggere ‘La Repubblica’ per non incontrare un’altro vomitevole pezzo che lei sicuramente lei scrivera’. Per quanto riguarda il quotidiano, anche voi, accettando tali scritti non fa certo onore, ricordandovi che non e’ il modo migliore di fare politica, che per questo ci vuole ” COERENZA “.
    D/saluti G.F.

  • Cristiano 26 ottobre 2019

    La meloni è una donna con le palle a differenza di te caro merlo che ti sei dimostrato un ignobile omuncolo senza palle. Temi chi è migliore di te e chi è amato dal popolo per la sua onestà, simpatia, forza, coraggio, amore per la patria e per il proprio popolo e anche per la sua bellezza esteriore oltre che a quella interiore. Tutte qualità che tu non possiedi e che quindi critichi. Povero inetto ecco cosa sei… UN POVERO INETTO!

  • Enzo Ferrara 26 ottobre 2019

    Piena solidarietà a Giorgia Meloni, che e’ riuscita a farsi apprezzare per il suo impegno politico a chi proveniva dalla sinistra come il sottoscritto.Una ragazza,una donna perbene,una vera leader che ha portato il suo partito Fratelli d’Italia a riscuotere successi e consensi

  • CARLA CARDAMONE 26 ottobre 2019

    ormai i “giornalisti” sono più fitti della nebbia-fanno iscrivere tutti,mezze tacche e mezze calzette,perchè devono far pagar loro i contributi pensionistici:lo sapete che l’INPGI è autonomo e che,se non stanno attenti, l’istituto finirà gambe all’aria come tanti altri- allora sì che saran dolori,anzi no.li ficcheranno nel calderone INPS così dovremo pagare tutti noi le pensioni dei parolai . Giornalisti degni di tal nome in Italia sono rimasti ben pochi!

  • Giuseppe De Angelis 26 ottobre 2019

    Grandissima GIORGIA il consenso arriverà a superare le due cifre: questo è il mio AUGURIO

  • Del Ristoro Riccardo 25 ottobre 2019

    Che dire? Davanti a queste nefandezze che soltanto la sinistra e i media di sinistra sanno fare, non si può fare altro che esprimere solidarietà e vicinanza alla nostra lider Giorgia Meloni, per quello che subisce e che fa per il nostro Paese ormai entrato in un regime dove il voto della gente non conta più nulla. Un regime, quello della sinistra, avallato anche dall’Unione europea, alla quale, sappiamo benissimo, non piace che in Italia governino altre forze politiche. Coraggio Giorgia, tu girerai sempre a testa alta, comunque vadano le cose . Viva Fratelli d’Italia, viva Giorgia Meloni.

  • franco 25 ottobre 2019

    cara Giorgia questi sono solo dei piccoli ma piccoli uomini pensano di sapere e di avere sia la soluzione a tutto ,questo perchè sono dietro ad una scrivania e conoscono poco il valore della vita e dei sacrifici che le persone fanno per arrivare ad uno scopo che è il suo
    come diceva il grande totò signori si nasce ma uomini si diventa ,
    non ai niente da nascondere sii sempre te stessa sempre coerente
    ti seguo e ti ammiro per il tuo amor di patria

  • michele falcone 25 ottobre 2019

    chi ha conosciuto, come lo scrivente, già segretario provinciale del glorioso MSI, il “valore” dei sinistri, sa quanto può valere lo scritto di uno scribacchini, bisogna saper e voler andare avanti senza rancori

  • Febronia Daidone 25 ottobre 2019

    Brava Giorgia! Gli hai sganciato un siluro a repubblica, colpito e affondato! Ce ne hanno per poco vai avanti cosi sei fantastica ti ammiro per la tua schiettezza, piaci sopratutto al popolo se non piaci hai radical scic poco importa, avanti tutta!

  • paolo 25 ottobre 2019

    Grande Giorgia…avanti cosi….SIAMO GIA’ NELLA TERZA FASE!!!

  • Gastone Turato 25 ottobre 2019

    Mitica e Signora
    Grande Giorgia

  • Luisa 25 ottobre 2019

    Veni, vidi, vici. Il tuo motto Giorgia.

  • Diego Creazzo 25 ottobre 2019

    …..come sempre……, lucida, coerente, sintetica, diretta, in una parola…… vincente.

  • Luciano 25 ottobre 2019

    Quando un giornalista o peggio ancora un direttore, entra nella vita privata di una famiglia, ma sopratutto tocca, insinua, fatti sulla infanzia, nella fattispecie, la figlia di forse 2 anni, utilizzando tali metodi per denigrare una persona, anche se avversario politico, io penso che la presidente Meloni dovrebbe ricorrere con una querela perché ritengo inammissibile una simile VIGLIACCHERIA, vigliaccheria, che l’ordine dei giornalisti se fosse degno di questo nome, non capisco come possa fare finta di niente, quando ha sospeso giornalisti per molto meno, questi fatti dimostrano quali meschinità, vengono utilizzati per vendere qualche copia in più, meschinità che identifica il personaggio. Forza Giorgia, piazzagli una bella querela.

  • P 25 ottobre 2019

    E bravo questo giornalista! Me lo segno,perché non si sa mai che un giorno ci si possa incontrare. Trovo che questo articolo è proprio un attacco personale nascosto da una parvenza politica. Caro radical chic sinistroide, che hai uno stipendio da favola (certamente quattro o cinque volte le mie entrate) io sono uno del popolo, io sono un coatto, un emarginato, uno di quelli che hanno votato per la signora Giorgia Meloni e che continueranno a votarla ed ad apprezzare la sua carica dialettica, politica.
    Voi dalle pagine di quel giornale continuate ad insultare i politici di destra facendo riferimento alla storia passata ormai superata. Ma mai fate riferimento al partito comunista e alle sue malefatte e deportazioni, partito che imperava all’est e che tutti conoscono nelle sue atrocità. Continui pure ad intingere la penna nello sterco.

  • Iolanda Volterra 25 ottobre 2019

    E’ una cosa inaudita! solidarietà a Giorgia Meloni che reputo preparata, coerente, determinata, rispondente alla mia idea di leader politico e anche simpatica e romana (che per me è un valore aggiunto, semmai!! non un difetto!). Per l’eventuale “punizione” allo pseudo-giornalista merlo…bè, la vedo dura, specialmente dopo cotanta sentenza che concede permessi premio ai mafiosi ergastolani, quindi figuriamoci cosa possiamo aspettarci in questa circostanza!!! mahh! sono sempre più avvilita, sconfortata, delusa e schifata da tutto il male che sti poltronari stanno arrecando agli ITALIANI!! Avanti così, Giorgia, riponiamo in te molta fiducia e molte speranze! VIVA L’ITALIA.

  • Vittorio 25 ottobre 2019

    Grandissima GIORGIA Meloni . Forza Fratelli d’Italia sempre

  • Oscar 25 ottobre 2019

    Ha ragione il vecchio De Benedetti di togliere di mano Repubblica bagnata da un importante deficit di conti economicii pari alle menzogne dette alla segreteria di Fratelli i D’Italia dimostrando giornalismo di basso profilo…vergogna d’Italia!

  • Maria Spina 25 ottobre 2019

    Pubblichi la sua risposta ogni giorno sul web, Facebook compreso, dando molto rilievo alla citazione di Gandhi

  • Daniele 25 ottobre 2019

    Non ho letto l’articolo di repubblica firmato da Merlo, ma poco importa…. Dalla tua risposta evinco che ha detto un bel mucchio di cazzate.. Ciao Giorgia, continuo a votare per te..

  • Andrea Malevych 25 ottobre 2019

    Merlo. Chiedi la scorta a Saviano

  • maria elisa 25 ottobre 2019

    grazie, ho letto con piacere larisposta!

  • Roberto Massagrande 25 ottobre 2019

    Bravissima continua così
    Non sanno più come ataccare

  • Gian paolo 25 ottobre 2019

    Grandissima onorevole Meloni spero che quel giornalino fallisca assieme ai suoi sudditi

  • ROBERTO CARRARA 25 ottobre 2019

    SORELLA

  • Giampaolo 25 ottobre 2019

    Bravisima la Sig.ra Meloni. Mi congratulo con Lei e spero che da domenica 27 ottobre cominciate ad allontanare simili individui dalla scena politica italiane.

  • Adriana Michelazzo 25 ottobre 2019

    Vince Gandhi: brava Giorgia ti vorrei abbracciare forte e con te sono orgogliosa di essere nata a Roma anche se le mie origine siano venete. Sai la coerenza e la correttezza non è per la politica, ma tu continua così e sarai premiata! Ti auguro un mondo di bene, Adriana Michelazzo

  • rosanna paladini 25 ottobre 2019

    cara Giorgia , non ti ho mai votata ( fino ad oggi ) trovo che sia vergognoso un attacco del genere , trovo vergognoso altresi’ che le care donne di sinistra non ti abbiano dato la loro solidarieta’ ! tranquilla che ce l’hai da noi donne ” normali ” che lavorano e non fanno parte dell’elite ! Dante disse ” non ti curar di loro ma guarda e passa ” la resa dei conti è vicina 🙂

  • Follador Giuseppe 25 ottobre 2019

    La Signora Meloni nel panorama politico italiano è degna del massimo rispetto perché a parer mio Lei ha rispetto. La citazione di Gandhi è perfetta. Grazie per la possibilità di dire la mia. Saluti.

  • Vito Renda 25 ottobre 2019

    A tutti coloro che leggono quella specie di quotidiano dell’élite finanziaria europea ,con in testa quel ladro di De Benedetti che insieme a Prodi si è divorato l’IRI, che si chiama “La Repubblica ” ma che si dovrebbe chiamare “La falsità ” e che ha un solo scopo nella sua attività: calunniare e coprire di fango chi non la pensa nel loro stesso modo, gli dico che la sinistra politica italiana quella vera, quella che un tempo era di Berlinguer non merita questo giornale.Un giornale che non serve nemmeno a raccogliere gli scarti del pesce marcio!

  • Licia Pinna 25 ottobre 2019

    Bellissimo articolo e grandissima Giorgia !!!

  • Paolo Quadrini 25 ottobre 2019

    Come diceva più o meno uno molto più colto e bravo di me
    “Non ti curar di lor ma passa e taci”
    Continua così schiena sempre dritta.

  • Rachele Sciortino 25 ottobre 2019

    NON LEGGEREMO PIù LA REPUBBLICA. QUEL COSO CHE HA SCRITTO è UN BURINO IGNORANTE. CONTINUA COSì GIORGIA MELONI. SALVE

  • Domenico 25 ottobre 2019

    Mi vergogno di essere connazionale di chi scrive simili falsità su un quotidiano nazionale.mi vergogno del suo direttore che le ha pubblicate.
    Prima o poi saremo alla resa dei conti.Sig.ra Meloni io non l”ho votata, ma le offro La mia ammirazione.Chi la dura la vince non se la prenda.
    .

  • Rachele Sciortino 25 ottobre 2019

    GRANDE GIORGIA, ESSERE MADRE NON VUOL DIRE TAPPARSI LE ORECCHIE E LA BOCCA. MADRE E DONNA MERAVIGLIOSA. TUTTI GLI AMICI ABBIAMO DECISO DI NON LEGGERE MAI PIù LA repubblica. giornaletto da inbec… salve

  • Giovanni 25 ottobre 2019

    È solo un povero demente senza palle

  • Michele De Simone finanziatore di fratelli d'Italia con il 2 x mille 25 ottobre 2019

    Giorgia sono con te. Vai a testa alta.

  • Maria rosa 25 ottobre 2019

    Spero che tu abbia querelato questo giornalaio ,di un giornalino …xche solo questo può essere x essersi abbassato a questa cosa cosa….solo….vergogna merlo e repubblica

  • Alberto 25 ottobre 2019

    Incredibile vedere come sono caduti in basso i komunisti più razzisti di loro non c,e più nessuno non si rendono conto di avere distrutto l,Italia prima con le cooperative poi calando le braghe a giornali sinistroidi basta state distruggendo tutto il lavoro aiutando stranieri senza regole auguro al giornalista di trovarsene uno in casa la notte con un bel cortellaccio come è successo a me auguri

  • carla miriam vecchietti 25 ottobre 2019

    Io stò con Giorgia, è una vera donna guerriera che combatte per la verità e per il popolo italiano. La v oto da anni, la ammiro e sono molto felice del successo che stà ottenendo, evidentemente perchè in tanti hanno finalmente capito dove stà il giusto.

  • PAOLO SANTI 25 ottobre 2019

    Solidarietà a Giorgia Meloni, GRANDE.

  • Daniele 25 ottobre 2019

    Ti ammiro tantissimo… ho votato cinque stelle sbagliando… da ora in avanti sarai il mio riferimento

  • Alberto Biagetti 25 ottobre 2019

    Bravissima! È sicuramente una Grande Donna Italiana (le maiuscole non sono per caso). Ed è l’unica persona politica sempre e comunque coerente. Unica!

  • Massimiliano Volo Rancati 25 ottobre 2019

    Sono da sempre dei miserabili. Sciocchi noi a trattarli ancora con onestà intellettuale.

  • paolo lugnani 25 ottobre 2019

    non si può che convenire in toto con quel che scrive la Sig.ra Meloni che è stata sin troppo gentile nel rispondere ad un tale elemento che alcuni hanno l’ardire di definire giornalista ed a cui si vede benissimo è venuto molto presto a mancare il collegamento tra il dito, usato per scrivere l’articolo, si un solo dito perchè costui non è’ capace a sincronizzare il movimento delle altre dita, e il micro neurone contenuto nel cranio …e non può neppure vergognarsi perchè per farlo bisognerebbe possedere una cosa a lui sconosciuta…la dignità…

  • Elisa Betta 25 ottobre 2019

    Non ho votato per 33 anni in quanto nessuno meritava la mia fiducia. Ho votato Giorgia Meloni da quando ho cominciato a vedere i risultati del suo agire. Più insulti si ricevono più si ha la possibilità di dimostrare la personale grandezza. E lei Sig.ra Meloni è grandissima. Lo dimostra ogni giorno con gli intelligenti e con gli idioti. Purtroppo i secondi sono davvero un’immensità. Sono felice per la sua forza e determinazione. Mi danno sicurezza e fiducia nel domani. Ho 50 anni, mi avvio alla seconda fase della mia esistenza e per questo ho ancor più bisogno di un governo che mi tuteli. Spero di poter rivedere la mia terra forte e orgogliosa. Grazie per il suo lavoro e l’impegno quotidiano.

  • Rosanna 25 ottobre 2019

    Forza Giorgia , si stanno mangiando il fegato

  • Rita Sciuto 25 ottobre 2019

    La replica lucida e le limpide controdeduzioni del nostro migliore politico,Giorgia Meloni,cui vat utta la mia solidarietà e stima,sono improotate a razionalità,verità ,trasparenza.È rimasta la forte e sensibile ragazza che ho avuto il piacere di conoscere alcuni anni!il.forte sentimento democratico che ne traspare sembra ispirato ad un sincero rammarico per il detrattore,per chi deve certo viverè molto male con un animo così piccolo angusto amaro.Giorgia vinci!e noi con te!

  • Chantal 25 ottobre 2019

    Forza Giorgia siamo con te
    Merlo è un pezzo di m…….!

  • Maria cristina. 25 ottobre 2019

    Quella specie di giornalista dovrebbe esser cacciato da un giornale che vuole apparire autorevole e democratico
    .Si vergogni.Non comprerò mai più quel vigliacco di cafoni arricchiti.Forza signora Meloni.znon ti curare di loro ma guarda e passa.Sono sulla china.

  • Carmelo Di Liberto 25 ottobre 2019

    A questo punto, leggendo l’articolo di repubblica, di una cosa mi sono convinto… votare la Signora Meloni
    È UN DOVERE

  • Angela 25 ottobre 2019

    Be qua tondo ragione.Hai risposto punto x punto…si combatte l avversario ma non si raccontano balle e non si denigra la famiglia la figlia Veramente poco professionale

  • Giuseppe Camilleri 25 ottobre 2019

    La sinistra rimane essenzialmente comunista, e allora contro l’uomo (in questo caso contro una signora davvero in gamba), contro Dio, contro la famiglia, contro la patria. L’odio è stato e rimane la loro sola lingua. .Sono stati u rimangono corruttori della mente e della coscienza dei popoli. Dov’è la Boldrini?

  • Barbara 25 ottobre 2019

    Repubblica, faziosa, arrogante ,falsa, tutta Lamia solidarietà a Giorgia Meloni.

  • Alessandro 25 ottobre 2019

    Grande Giorgia, una stima immensa

  • Maria Grazia 25 ottobre 2019

    Brava Giorgia! Hai fatto bene a chiarire, e “non ti curare di loro, ma guarda e passa” …hanno paura di ciò che rappresenti, sono meschini….

  • Isabella 25 ottobre 2019

    Questo individuo deve essere denunciato in civile e richiesta una somma di una certa importanza
    Queste zecche hanno paura solo dei risarcimenti
    INOLTRE DENUNCEREI ANCHE LA REPUBBLICA CHE HA PERMESSO A QUESTO INDIVIDUO DI SCRIVERLO E POI LO HA PUBBLICATO
    NON VOTO PER LEI MA COME DONNA MI SENTO OFFESA

  • Salvatore 25 ottobre 2019

    Quando il nemico esaurisce le munizioni si difende lanciando sull’avversario tutto quello che lo circonda; ed attualmente sono circondati dalle m…..

  • Valbona Arapi 25 ottobre 2019

    Grande Giorgia!
    Lasciali le merde a fare finta di godere
    Stano tanto poveraci

  • maurizio marcilli 25 ottobre 2019

    Brava, la sinistra non ha fatto altro, da quando è nata, che criticare gli altri e tentare di abbatterli non con azioni ma solo con parole e celate minacce. Non ci dimentichiamo i metodi comunisti come quelli di Stalin che uccideva intere famiglie di suoi concittadini solo per prenderne le proprietà (per il bene più grande, la patria). Qui in Italia non sono giunti a tanto, anche se qualcosa durante la resistenza partiggiana…. Fin dal ’68, che io ho vissuto, hanno cercato di abbassare il livello culturale (e disgraziatamete co sono riusciti) perchè così possono raccontare la storia riveduta e corretta senza che la “massa” se ne accorga.

  • Raffaele Balestrieri 25 ottobre 2019

    Tutta la mia, seppur inutile, solidarietà alla donna e alla persona perbene che coerentemente traccia la linea del partito con gli ideali che lo hanno sempre contraddistinto.

  • Vito Stampanoni Bassi 25 ottobre 2019

    Bellissima risposta on Meloni. Quel vergognoso indecente giornale Repubblica non se la meritava nemmeno. Credo che Merlo debba sprofondare dalla vergogna e spero che in tribunale gli venga data una sonora lezione. L ‘unico aspetto positivo di questa vicenda è che credo che la simpatia e la stima per l’on Meloni siano aumentati dopo aver letto quel disgustoso articolo. ( i nemici dei miei nemici sono miei amici).. Coraggio on. Meloni, raglio d’asino non sale al cielo

  • Iolanda 25 ottobre 2019

    Giorgia, sono con te, come moltissimi altri e, se me lo consenti, mi permetto di dirti che non devi arrenderti nè tantomeno farti intimorire da questi avvoltoi vigliacchi che ti denigrano per affossarti. Ricordati che se lo fanno significa che tu in realtà vali moltissimo ed è per questo che ti combattono. Ormai la sinistra più in basso di così non credo possa arrivare e nessuno crede più in ciò che dicono. Sappiamo però che hanno paura, e la paura non denota altro che ciò che temono è, in realtà, la tua forza, il tuo coraggio, la tua sincerità, la tua onestà e la tua grinta. Non ti curare di loro e vai avanti per la tua strada come hai sempre fatto e vincerai. Mi dispiace che ti ho scoperta tardi e che avendo, come te, una sola parola, non potrei mai tradire Salvini ….. del resto, essendo entrambi meritevoli di stima, penso che comunque vi compensiate perchè tu hai la grinta che manca a lui e lui l’estrema bontà d’animo e sensibilità che, in alcuni casi, non dovrebbe avere…… comunque siete entrambi meritevoli di farcela… coraggio perchè la maggioranza degli italiani perbene sperano solo in voi…

  • Luigino Pantano 25 ottobre 2019

    Giorgia sei immensamente straordinaria! Grande donna !!! E grande italiana!

  • Luca 25 ottobre 2019

    Apprezzo sempre di più l’Onorevole Meloni, la sua coerenza e le sue “logiche” affermazioni. Luca

  • Giuseppe zaca' 25 ottobre 2019

    Brava Giorgia, le persone per bene che hanno idee e sempre più credibilità fanno paura. Brava,brava e brava, mille volte brava

  • alberto bossi 25 ottobre 2019

    Sig.ra Meloni, Lei non può citare: Plutarco e gandi. Essendo Lei di destra non ha una cultura e sicuramente non legge, queste sono prerogative della sinistra. Con stima la saluto e convinto che al momento Lei sia il Politico più credibile del panorama non le farò mancare il mio convinto voto.

  • Antonio Giocoso 25 ottobre 2019

    GIORGIA TU RAPPRESENTI LA PARTE SANA DI QUESTA ITALIA ASSEDIATA DI INFAMI …SIAMO SEMPRE DI PIU A SOSTENERTI ED A SOSTENERE UN PROSSIMO INEVITABILE CAMBIAMENTO.
    TI ATTACCANO PERCHE SEI VERAMENTE UN BALUARDO DI VERITÀ SCOMODE E COME TALE TI TEMONO.
    NOI POPOLO ITALIANO SIAMO CON TE

  • Marco 25 ottobre 2019

    Grande Giorgia e piccolo piccolo merlo (minuscolo). Ma che schifo il silenzio delle zecche sempre pronte a starnazzare per ogni minkiata

  • Giovanna 25 ottobre 2019

    Sei troppo grande, Giorgia! Hai tutta la mia stima di donna e cittadina italiana!

  • Carla 25 ottobre 2019

    Semplicemente grande, il signor Merlo dovrebbe sentirsi un vermiciattolo strisciante e quantomeno tentare delle scuse sulla cui sincerità nessuno scommetterà un centesimo poiché queste “piccole ” persone non hanno nessuna capacità di autocritica e si sentono talmente elevati che come palloncini gonfiati con l’elio a breve scoppieranno

  • Silvana Dionigi 25 ottobre 2019

    Brava Giorgia, mi piaci tanto, perché sei battagliera, controbatti punto x punto sei una grande!!!❣️😘

  • rita 25 ottobre 2019

    sei una grande donna , una splendida politica

  • Elisa 25 ottobre 2019

    Brava Giorgia continua così, sono una tua sostenitrice vediamo se riusciamo a fare tornare l’Italia di una volta.elisa

  • Paolazzi Lino 25 ottobre 2019

    Tipico e caratteristico dei ” cianchi”
    e tutto l ambiente ed il substrato sociale loro servo diffonde e amplifica…
    Un grande piacere a te grande Meloni e gioisci che anche a detta loro stai diventano TROPPO grande
    Sei la migliore di tutte le donne complimenti sinceri e avanti sempre contro l enorme mostro

  • rosalba vergona 25 ottobre 2019

    Sei grande …forse la tua colpa è di essere una persona equilubrata,che cerca giustizia, che non ci vende per poche monete , una persona come poche e quindi cominciano a temere le tue parole .Stai diventando sempre più di facile comprensione per molti.Dai…uniti vinceremo (GANDHI quarta fase)

  • valeria piccoli 25 ottobre 2019

    Forza Giorgia, sei grande come politico e come donna. Le donne di destra ti amano e sostengono. Sei unica

  • Babbone 25 ottobre 2019

    Grande GIORGIA. Dico sempre: MOLTI NEMICI MOLTO ONORE.

  • Antonia Chimenri 25 ottobre 2019

    Lucidità e auticontrollo sorretti da rigore logico.

  • Franca 25 ottobre 2019

    Brava, La devono giudicare sulle Sue idee, quelle vere, sulle parole che pronuncia, non su quelll che le attribuiscono per denigrarla.
    Gli attacchi sulla vita privata, poi, sono ignominiosi, di bassa stampa.
    Ognuno di noi, GIORNALISTI compresiIl, ha la Sua storia, che è SOLO SUA.
    Nessuno, se non noi stessi, conosce le motivazioni di scelte personali, ognuno ha la sua storia con scelte giuste o sbagliate, delle quali subisce le conseguenze in prima persona!!
    Io, alle ultime elezioni l’ho votata., speravo che molti Italiani avessero capito il Suo messaggio. Purtroppo, oggi, secondo me, non è in buon compagnia!

  • Carla 25 ottobre 2019

    Grande Meloni , senza retorica senza fraintesi. Viva l Italia
    lasciamo perdere wuanto scritto da tale personaggio

  • Stefania 25 ottobre 2019

    E’ inammissibile l’articolo (se così si può chiamare) di Merlo, non sapendo come argomentare l’ascesa di Fdl le bassezze dilagano e parlare di tale personaggio come essere umano é pura utopia. Ha fatto bene la Meloni a denunciare, dovrebbe essere radiato dall’ordine dei giornalisti!

  • sergio burlin 25 ottobre 2019

    Ciao Giorgia, in tutto questo la cosa più bella e che darà fastidio ai ” sinistri ” è ” PRIMA TI IGNORANO, POI TI DERIDONO, POI TI COMBATTONO . POI VINCI
    Forza Giorgia !!!!! non mollare sei tutti noi !!!!!

  • Claudio 25 ottobre 2019

    Alcuni giornalisti sono peggio dei criminali, ti offendono ti insultano ti vogliono umiliare e usano le parole come armi altro che libertà di espressione. Se la tua libertà opprime quella degli altri che magari hanno meno mezzi per esprimersi non lamentatevi se qualcuno si ribella.

  • Nuccia 25 ottobre 2019

    Grande donna colta come pochi politici

  • Stefano Giovannangeli 25 ottobre 2019

    Carissima Giorgia non farti intimidire da questi articoli che poco hanno di giornalismo e che sono anche di pessimo gusto. C’è un popolo di fratelli che ti sostiene più grande è più forte di quello che pensano i sondaggi. Avanti così grande guerriera, sarai il primo presidente del consiglio donna di questa nostra bella Patria. Non mollare.

  • Raffaella Zanini 25 ottobre 2019

    non ti curar di loro……. sei una grande!

  • Infinito 25 ottobre 2019

    Bravissima Giorgia, è giusto rispettare le persone di tutti gli orientamenti politici senza scrivere falsità.

  • maurizio pinna 25 ottobre 2019

    Non leggo pezzi di carta vergati da sinistri, assomigliano troppo a certi fogli che venivano fatti ritrovare in certe buche di lettere negli anni di piombo.
    Comunque la sintesi di Giorgia è perfettamente chiarificatrice.
    La “grida” di condanna è quella di sempre, in auge dagli anni 50: attacco generale mistificatorio su argomenti generici del tipo “ è uno che picchia la madre e che spara sulla croce rossa” in modo da indurre comunque un messaggio subliminale nei lettori più fragili. Poi i messaggi mirati ad “inibire l’ autostima”, del tipo “ sei brutto per cui non puoi non essere anche cattivo”. Insomma, una serie di indicatori che denotano: odio, cattiveria, invidia, contrasto generalizzato, litigiosità e volontà di nuocere in ogni occasione e modo. Talvolta mi chiedo se costoro facciano parte dello stesso Popolo che vive in una Nazione evoluta o non siano, piuttosto, una accozzaglia di personaggi, una sorta di mucchio selvaggio, dove solo l’ abiezione e la maldicenza costituiscono legge comune.

  • Anna Maria Barbuio 25 ottobre 2019

    Un’argomentazione semplice e lineare che smantella ogni punto del “giornalista” ( che non sa fare bene il suo mestiere a mio dire) senza offendere nessuno! Dove sta il problema….sei una donna e ci sono ancora maschi che non tollerano che le donne a volte sono superiori a loro!!

  • Barbara caprotti 25 ottobre 2019

    Cara Meloni mi fai sentire orgogliosa di essere una donna.vai avanti così e la quarta fase si realizzerà

  • Remo Ponzini 25 ottobre 2019

    Sono veramente indignato per ciò che ti è accaduto. Sei stata travolta da menzogne e da insulti inenarrabili. Fai bene a chiedere giustizia perchè questa persona, che si sente un dio in terra, merita, non solo il nostro disdoro, ma anche una condanna pubblica che gli faccia abbassare le ali. Sono con te. Non solo io ma anche la stragrande maggioranza degli italiani. Pure quelli che non ti votano. Infatti, dopo Conte che è molto visibile, sei tu la persona più acclamata dagli italiani. ” Sursum corda”, vedrai cha la fase quattro di Gandi: ” Poi vinci ” ti arriderà.

  • Rodolfo Gelli 25 ottobre 2019

    Brava Giorgia, bravi tutti voi che tentate ancora di salvare questo Paese e gli italiani.

  • Claudio Leone 25 ottobre 2019

    AVANTI COSÌ E NON FERMARTI MAI….

  • Giuseppina 25 ottobre 2019

    Grande donna❤️

  • Patrizia 25 ottobre 2019

    Grandissima Giorgia sei la numero 1!!
    Vai avanti così siamo ormai sempre più numerosi e i “sinistri” dovranno rassegnarsi
    Un abbraccio 🤗

  • Roberto De Cecco 25 ottobre 2019

    chi cerca di far politica denigrando l’avversario e magari mai proponendo qualcosa di utile per l’Italia, non rientra nei miei canoni di onestà, quindi da me non avrà mai un voto positivo

  • Gaetano 25 ottobre 2019

    Giorgia Meloni, vera e unica erede di Almirante. Grande, onesta e sicera!!!

  • Giardi gaetano 25 ottobre 2019

    Merlo e Repubblica si confermano per quello che li conosciamo piccolo uomo il primo , squallido giornale di pura propaganda politica e seminatore di odio il secondo. Fara’ bene la Merloni a denunciare entrambi perche’ devono essere marchiati al fuoco della giustizia questi istigatori.

  • Armando Zoia 25 ottobre 2019

    Solidarietà a Giorgia. Continua a fare fronte contro i radical-chic!

  • Antonio luciani 25 ottobre 2019

    Disprezzo. E basta….

  • SANDRO RICCO 25 ottobre 2019

    Tutta la mia solidarietà alla Signora Meloni, donna di tutto rispetto, che argomenta ogni suo discorso politico ed è spesso attaccata su cose che non si sognerebbe mai di dire.

  • Albino De Mauro 25 ottobre 2019

    Questi attacchi indegni di una persona civile e onesta diventano sempre più violenti e continui perché sentono che i cittadini apprezzano sempre più la Signora Meloni mentre loro, i dotti, considerano il popolo italiano “sudditi” cui si può togliere impunemente il diritto di parola e di voto.

  • Marcelo De Santis 25 ottobre 2019

    Sei grande!

  • Nicola 25 ottobre 2019

    BENE, BRAVA GIORGIA, COME AL SOLITO PRECISA.

  • Milena Dragpno 25 ottobre 2019

    Bravissima Giorgia, sono solo cattivi e rancorosi!!! La sinistra è così! Loro si che sono razzisti verso chi la pensa diverso. GRANDE GIORGUA MI RAPPRESENTI IN PIENO!!! IO COMUNQUE, FOSSI IN TE FAREI UN RICORSO PRESSO LA MAGISTRATURA!! CHE IMPARINO A STARE AL MONDO E A RISPETTARE LA DEMOCRAZIA, CIAO

  • Roberto 25 ottobre 2019

    Grandissima ……(mi permetto)…GIORGIA…..

  • Davide 25 ottobre 2019

    Da te possono solo imparare.

  • franco 25 ottobre 2019

    a merloo…. pija pesa incarta e porta a casa

  • Stefano 25 ottobre 2019

    Grande Giorgia!
    Hai tutto il mio appoggio affettivo, politico e culturale.

  • Moreno Brasili 25 ottobre 2019

    Grande Giorgia,questi sono i giornalisti che dovrebbero essere espulsi dall’Ordine,
    Lo che non vale la pena ma una bella querela x solo per aver messo di mezzo i Tuoi familiari.

  • GIUSEPPE ESPOSITO 25 ottobre 2019

    Giorgia sei fantastica

  • Franco 25 ottobre 2019

    Merlo, il famigerato e ridicolo articolista di punta di Repubblica. Grande esempio di obiettività che non si vergogna di scrivere menzogne e falsità. Viene usato dai padroni di quel giornale quando hanno necessità di attaccare anche sul piano personale quelli che considerano i nemici politici più in vista.

  • Mariella Bani 25 ottobre 2019

    Brava Giorgia Meloni questi personaggiuncoli devono scrivere bugie per essere credibili!! I social (Come in questo caso ) servono a sapere come stanno veramente le cose.Grazie di tutto.3° obbiettivo VINCERE

  • Carla 25 ottobre 2019

    Signora Meloni le È una persona magnifica che sia Benedetta ❤️

  • Ermanno 25 ottobre 2019

    Fantastica risposta, piena di nobiltà e verità. Più Giorgia Meloni in parlamento aumenterebbe la qualità della politica di dx e di sx. La repubblica? Neanche come carta igienica, e troppo dura!!!

  • Salomė gatto 25 ottobre 2019

    Ormai questa sinistra è talmente votata al decadimento mentale, di opinione, di valori, e tanto altro ancora…. Che sconfinano nella maleducazione, nella calunnia, nella cattiveria pura, è bimpossibile definire in poche parole queste persone, sarete presto o tardi ricacciati come scarafaggi nella monnezza xche quello è il vostro posto!!!

  • Di Loreto Alfonso 25 ottobre 2019

    Cara Giorgia, cerca di sputtanarli in tribunale; fanno solo schifo: dalla testa ai piedi!

  • Fiorenzo 25 ottobre 2019

    L’ignoranza ha raggiunto il livello più basso, vai Giorgia sei grande, “picchia duro” fai sapere che siamo vivi e non delle macchiette come si vedono loro riflessi al mattino davanti allo specchio

  • Assunta 25 ottobre 2019

    Grande giorgia x me lo sei ti seguo e cerco sempre di ascoltare tutto quello che dici da alcuni non sei ben vista perche dici la verita, sento che sei la persona giusta che sa fare politica nel modo che deve essere fatta guardare al bene di tutti e no di pochi . Apprezzo il secolo che ha pubblicato interamente l articolow

  • Paolo Stevanin 25 ottobre 2019

    Cara Giorgia, hai fatto bene a mettere in chiaro come stanno le cose. Certi giornalai quando non possono più competere in maniera giusta….. devono inventare. Ti stimo tanto per quello che stai facendo

  • Rosita Sonnino 25 ottobre 2019

    Splendida risposta della senatrice , ammirevole per la lucidità , obiettività ed eleganza .

  • Patrizia Panozzo 25 ottobre 2019

    Grande Giorgia! Fatti valere! Sono semplicemente degli ignoranti, che per combattere ed annientare l’avversario politico, altro non sanno usare che sproloqui denigrazione e quant’altro loro pensino che serva a spostare il pensiero di noi Italiani che invece, malgrado il loro dire o pensare, siamo tutt’altro che scemi…certo però che questo nostro popolo, sì che dovrebbe tirare più fuori le pale! Ma secondo me, un popolo un po’ pigro purtroppo…speriamo che alzi veramente la testa ed agisca nel modo a noi più opportuno finalmente. Forza cara Giorgia! Sei una vera combattente, vai avanti così! Anche se, l’idea di fare cose più idonee alla vita del popolo di ceto medio basso, a “loro” non fa proprio comodo, anzi…ci vogliono speculare e basta…

  • Rosaria 25 ottobre 2019

    E vinceremo cara Giorgia!!! e vincerai, tutte le cattiverie contro di te, sono dettate dalla paura, paura della tua forza, della tua tenacia e della tua coerenza, tremano, perché sanno che VINCERAI!!!! Forza leonessa!!!!

  • Stefano 25 ottobre 2019

    Ma la ”libertà di stampa” contempla anche la possibilità di scrivere caxxate e falsità? Merlo…vola via.

  • Cesare Pistorello 25 ottobre 2019

    Brava Giorgia non mollare. Le ipocrisie della sinistra prima o poi le si i ritorceranno contro .. la storia insegna!

  • Antonio Godino 25 ottobre 2019

    Non ti curar di lor ma guarda e passa…

  • Marino Marini 25 ottobre 2019

    vorrei stringerle la mano, Lei è una grande donna.

  • Ida 25 ottobre 2019

    Brava Giorgia
    Fatti valere

  • corrado ruggeri 25 ottobre 2019

    Bravissima Giorgia, una lezione di morale e di politica

  • In evidenza