I Fratelli Mattei ricordati nel luogo del loro martirio: pronta la targa per il palazzo di via Bibbiena

venerdì 11 ottobre 17:26 - di Annamaria Gravino
fratelli mattei

Finalmente i Fratelli Mattei saranno ricordati anche nel luogo del loro martirio: una targa sarà apposta sul palazzo di via Bernardo da Bibbiena, a Primavalle, dove furono assassinati nella notte del 16 aprile 1973. Stefano e Virgilio avevano 8 e 22 anni quando morirono arsi vivi nell’incendio appiccato alla loro casa dai militanti di Potere operaio Achille Lollo, Marino Clavo e Manlio Grillo. Alla targa si giunge grazie all’iniziativa dei consiglieri del Muncipio XIV, Stefano Oddo e Alberto Mariani.

Il sì unanime del consiglio municipale

Furono Oddi e Mariani, un anno fa, a proporre l’ordine del giorno per l’apposizione della targa in quel luogo dove il 16 aprile si ritrovano anche le istituzioni. L’ordine del giorno ottenne un sì unanime da parte del consiglio. Si tratta di un risultato non scontato. Alcuni anni fa, quando il centrodestra che guidava l’allora Municipio XIX intitolò un giardino alla memoria di Stefano e Virgilio ci fu chi si oppose. Stavolta l’unico atteggiamento “ostruzionistico” è stato quello della burocrazia. «Sono molto felice che siamo finalmente arrivati alla conclusione di un iter burocratico lungo e farraginoso. La targa è solo l’inizio di un lavoro che insieme ad Antonella Mattei stiamo portando avanti da molti anni. Il nostro più grande obiettivo è far conoscere sopratutto ai più giovani la storia di Stefano e Virgilio», commenta Oddo.

La targa per i Fratelli Mattei

Così, a un anno da quel «sì» a suo modo “storico”, la targa finalmente è arrivata. «Stefano e Virgilio Mattei. Vittime della violenza politica», vi si legge. Ora resta solo da decidere la data per la cerimonia di apposizione. Oddo e Mariani, sentita anche la sorella di Stefano e Virgilio, avrebbero voluto il 7 gennaio, una data altamente simbolica nella memoria della destra e dei suoi lutti. Il Municipio, però, ha fatto sapere di preferire una data con meno implicazioni. «Stiamo ragionando sul 28 febbraio», chiarisce quindi Oddo, ricordando che anche quella data ha una sua potenza simbolica: in quel giorno si aprì il processo agli assassini dei Fratelli Mattei e venne ucciso Mikis Mantakas. Non è escluso, però, che la targa possa essere collocata anche prima, magari già a novembre.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • IL CAMERATA 12 ottobre 2019

    Oggi come ieri: “MATTEI, VENTURINI, COMUNISTI ASSASSINI”

  • Antonio 12 ottobre 2019

    Stefano Mattei: Presente. Virgilio Mattei: Presente.

  • 12 ottobre 2019

    Finalmente una buona notizia. Onore ai fratelli Mattei.🇮🇹🇮🇹🇮🇹

  • In evidenza