Di Maio in totale confusione: smentisce se stesso e ammette “perdo voti a favore della Meloni”

martedì 29 ottobre 11:42 - di Annamaria Gravino
di maio

Risveglio da pugile suonato per Luigi Di Maio. Il giorno dopo il ko umbro, il ministro degli Esteri smentisce un retroscena di Repubblica che riporta una telefonata dai toni abbastanza duri tra lui e Giuseppe Conte. In quella conversazione, Di Maio avrebbe detto che il M5S deve smarcarsi dal Pd, tanto a livello di alleanze locali quanto a livello di azioni di governo. E avrebbe intimato al premier di farsene una ragione. «Io non posso passare per quello di sinistra. Perdo voti a favore della Meloni, lo capisci?», avrebbe detto tra l’altro il capo politico del M5S. Repubblica circostanzia con molta precisione: «Le nove sono passate da pochi minuti, Conte contatta Di Maio dall’auto che lo conduce alla Nuvola di Fuksas». Insomma, Tommaso Ciriaco, che firma l’articolo, sembra avere informazioni piuttosto dettagliate. Di Maio, però, per il tramite del suo staff, ne smentisce la ricostruzione: quei virgolettati «sono privi di fondamento e totalmente inventati», tuonano dalla Farnesina, aggiungendo che anche «il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, potrà smentire anche Palazzo Chigi».

Di Maio smentisce Di Maio che smentisce Di Maio

Due ore dopo, però, da Palazzo Chigi tutto ancora taceva. E d’altra parte il contenuto di quei virgolettati è, sostanzialmente, lo stesso che Di Maio ha affidato al Corriere della sera. Lui medesimo in persona. Con un’intervista. Certo, i toni sono diversi. Qua non c’è il clima di una telefonata privata – poi fatta trapelare – tra un capo bastione e una sua ex creatura che ora vorrebbe metterlo sotto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza