Cinque Stelle e Pd, il lucido delirio di Goffredo Bettini

domenica 13 Ottobre 12:56 - di Redazione

“Sono d’accordo con Zingaretti. Secondo me non abbiamo altra scelta che cercare un rapporto strategico con i Cinque Stelle, candidandoci a governare l’Italia anche peri prossimi anni.  Sennò che abbiamo fatto a fare questo governo? Solo per consegnare  l‘Italia a Salvini senza l’aumento dell’Iva?”. In un’intervista al  Corriere della Sera, Goffredo Bettini parla dell’alleanza con il M5S.   È una vera e propria fantasticheria. O, se preferite, un lucido delirio. “Non basta il rapporto con i Cinque Stelle: occorre un campo più largo con  tutta la sinistra, con le forze del cattolicesimo democratico e con le forze laiche e liberali”.

“Anche Italia viva può avere un ruolo decisivo. Renzi può essere un  alleato importante, se cerca però di conquistare voti nuovi; se lo  spazio elettorale lo intende conquistare attraverso un conflitto con  il Pd, sarebbe distruttivo e non costruttivo. Però guardo anche più in là: guardo con attenzione i movimenti dentro Forza Italia, che ha  componenti allergiche a Salvini”, aggiunge Bettini.

Un partito con il M5S? Non penso a un contenitore politico unico, ma  a un progressivo avvicinamento, a un confronto leale e sincero, con la voglia reciproca di conoscersi e cambiare”, spiega il dem, perchè  “siamo stati schiacciati sull’immagine di una élite arrogante e  lontana dalle persone e loro al contrario si sono collocati sul  terreno dell’antipolitica. A noi il rapporto con i Cinque Stelle servirà a  riprendere contatto con una parte di popolo che abbiamo perso, a loro a capire la complessità della democrazia rappresentativa”.

Passano i decenni, ma i vizi della politica italiana rimangono sempre gli stessi. Negli anni Settanta, il Pci sognava i governi con la Dc in nome dell’antifascismo. Oggi il Pd sogna governicchi con  Cinquestelle e parte di FI in nome dell’antisovranismo. Che tristezza…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *