CasaPound arriva a piazza San Giovanni. Un corteo tranquillo e senza saluti romani (video)

sabato 19 ottobre 15:34 - di Redazione
Raggi CasaPound

Ha preso il via dalla sede di via Napoleone III, a Roma, il corteo dei militanti di CasaPound verso la manifestazione del centrodestra in piazza San Giovanni. Nessun saluto romano, solo bandiere tricolore tra i manifestanti. Un corteo tranquillo, che probabilmente ha deluso chi era a caccia di simboli squadristi.

Il leader Simone Di Stefano commenta le polemiche sulla presenza di di Casapound alla manifestazione di oggi a Roma. “Sono polemiche sbagliate, non è il momento di dividersi ma di unire. Noi abbiamo sempre rappresentato un patrimonio di idee al’interno dell’area sovranista, visto che le nostre idee sono state copiate di sana pianta da altri partiti, la Lega, Fratelli d’Italia ma anche i 5 Stelle”.

CasaPound, Di Stefano: nessuna alleanza ma vogliamo esserci

Casapound, spiega, “esiste da 15, 16 anni, ha un programma politico su cui tutti hanno messo le mani per prendere proposte, come la nazionalizzazione di autostrade è roba nostra, il reddito per i bambini appena nati è roba nostra. Mi sembra che sia un patrimonio di idee interessante che mettiamo a disposizione di altri, però vogliamo esserci”.

Ha negato un’alleanza con la Lega: “Quale alleanza? Non c’è un’alleanza politica. Oggi siamo in piazza per manifestare contro il governo”. Riferendosi alla posizione critica di alcuni esponenti di Forza Italia, in particolare Mara Carfagna, ha detto: “Casapound neanche si candida più, non abbiamo niente da chiedere, non abbiamo intenzione di far parte di nessuna coalizione, non metteremo mai più il nostro simbolo sulle schede elettorali. Non capisco dove è il problema”.

E quanto alla posizione di Mara Carfagna aggiunge: “Secondo me la Carfagna cercava solo la scusa per passare con Renzi così oggi può andare alla Leopolda e sentirsi con l’anima in pace. E’ una cosa che magari voleva fare da tempo”.

Salvini e la Meloni, ha concluso Di Stefano,  “stanno facendo il loro lavoro, da tempo ormai. Un dialogo c’è sempre stato, nel 2015 abbiamo partecipato a una manifestazione in cui c’erano anche loro penso che loro possano governare bene questa nazione e realizzare alcune cose che ci stanno a cuore”

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • vittorio 21 ottobre 2019

    grandi bravi

  • moraldi 20 ottobre 2019

    meglio per 1 milione di volte casapound che i centri sociali!!!!!!!!!

  • mauro 20 ottobre 2019

    grandiosi manifestare contro questi abusivi governanti

  • Maura Marini 19 ottobre 2019

    Io vi ho dato il voto

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica