Capitano Ultimo, boom della petizione online per il ripristino della scorta: 30.000 firme in poche ore

venerdì 18 ottobre 14:11 - di Lorenza Mariani
Capitano Ultimo

La scorta al Capitano Ultimo viene revocata. E la petizione online che chiede che gli venga ri-assegnata fa boom. Come riporta Il Giornale in queste ore, infatti, «circa 30mila persone hanno firmato la petizione che chiede di restituire la protezione a Sergio De Caprio alias Capitano Ultimo, il Carabiniere che ha combattuto per una vita Cosa Nostra. L’Arma riveda subito questa vergognosa decisione».

Capitano Ultimo, boom di firme per chiedere il ripristino della scorta

La notizia della incredibile revoca inferta al Capotano Ultimo, che lo stesso diretto interessato ha confermato con un post su Facebook, ha destato scalpore. Suscitato indignazione. Scatenato la rabbia e lo sconcerto dell’opinione pubblica. La quale, online, ha affidato agli utenti più attivi sui social il lancio di una campagna di solidarietà culminata in una petizione per la raccolta di firme. Un’iniziativa mirata alla restituzione della scorta al Capotano Ultimo. Uno dei più noti servitori dello Stato. L’uomo diventato celebre per avere eseguito personalmente nel 1993 l’arresto del boss mafioso Totò Riina. Un ex uomo in pericolo a cui è stata tolta la scorta. Scorta rimasta invece per lo scrittore Roberto Saviano. E così, appena due giorni fa, dallo stesso Capitano Ultimo apprendevamo su Facebook che: «Oggi 16 ottobre 2019, dopo un coraggioso percorso, il Direttore dell’ UCIS Prefetto Alberto Pazzanese e il generale dei carabinieri Giovanni Nistri hanno revocato il servizio di tutela a favore del Capitano Ultimo. Recupereranno due militari».

E lui, commosso e riconoscente, commenta su Facebook

Un post polemico quanto ironico, che subito dopo concludeva: «La Mafia di Leoluca Bagarella, Biondino Salvatore e Matteo Messina Denaro brinda felice. Hanno vinto tutti. Sì, le Iene festeggiano sul cadavere dei Leoni. Ma le iene rimangono iene e i leoni Leoni. Ultimo». Ebbene, neanche 48 ore dopo, apprendiamo invece che la petizione lanciata sul sito internet Change.org per chiedere l’immediato ripristino della scorta al Capitano Ultimo, non solo va forte. Ma registra addirittura un boom di sottoscrizioni, con oltre 30.000 firme raccolte in poche ore. E c’è da giurare che aumenteranno ulteriormente nel giro di breve. E Ultimo, sempre da Facebook, commosso e riconoscente per la solidarietà che gli è stata dimostrata, ringrazia e commenta. «Da una parte l’arroganza del potere che pratica il dominio sulle persone, dall’altra la democrazia delle Comunità che praticano il Mutuo Soccorso»…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Zeffirino 18 ottobre 2019

    Invece di togliere la scorta a questo Signore, che al nostro paese ha dato molto, perché non tolgono la scorta a Saviano che non ha mai fatto nulla nella sua vita se non copiare articoli di giornalisti seri che tutt’oggi rischiano la vita realmente? Chi paga la scorta di Saviano? Chi incassa i soldi dei libri patacca che ha scritto? Solo con queste risposte si dovrebbe togliere la scorta all’istante.

  • In evidenza