Bimbo nato senza volto in Portogallo, sospeso il ginecologo. Il piccolo sta lottando per vivere

martedì 29 ottobre 16:27 - di Redazione
bimbo

Sta suscitando scalpore in Portogallo il caso del bimbo nato senza naso, occhi e parte del cranio. Anomalie di cui i genitori non hanno saputo nulla prima della nascita del piccolo, all’inizio di ottobre. Il medico che ha seguito la coppia, Artur Carvalho, è stato sospeso per negligenza, come riferisce la Bbc online. Sarebbero emerse altre denunce a suo carico, risalenti a più di un decennio fa, e relative ad altri casi.

Il piccolo Rodrigo è nato il 7 ottobre nel Sao Bernardo Hospital di Setùbal, a sud di Lisbona. La mamma aveva fatto  tre ecografie nel corso della sua gravidanza in un centro privato. Il Corriere della Sera ripercorre la storia Dagli esami non erano emersi motivi di preoccupazione. Discorso diverso dopo un esame 5D fatto dalla mamma a sei mesi di gravidanza, in un altro centro: alla donna era stata prospettata la possibilità di anomalie fetali, che sarebbero state di nuovo escluse dal medico. Non si parla d’altro in Portogallo. La triste vicenda del bimbo sta sconvolgendo tutti.

Alla nascita del piccolo, il problema è emerso chiaramente, e i genitori hanno presentato denuncia in tribunale contro il medico. Il bimbo, che secondo i sanitari aveva pochissime possibilità di sopravvivere, è ancora ricoverato in ospedale. Ora i funzionari del consiglio medico portoghese hanno votato per sospendere dall’attività l’uomo per  gravi negligenze e per adesso la misura avrà una durata di sei mesi.

Bimbo senza volto, il medico era stato già denunciato

Altre denunce pendono sul medico, per altri casi che hanno coinvolto altri neonati. Nel 2011, un altro bimbo era nato con una deturpazione al volto, gambe deformi e gravi danni al cervello.  Un altro caso, invece, riguarda un bimbo nato nel 2007 e deceduto alcuni mesi dopo la nasciata per le gravi deformazioni del suo corpo. In quel caso, gli inquirenti archiviaronbo la denuncia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza