Berlusconi: non temo l’opa di Renzi su Forza Italia. Gli antisovranisti sperano in Mara Carfagna

mercoledì 23 ottobre 18:38 - di Redazione
Berlusconi

Berlusconi dice di non temere l’opa renziana sul partito da lui fondato. Ma in Forza Italia tanti indciano Matteo Renzi come una sorta di sirena incantatrice, facendo riferimento al mito di Ulisse. Il clima di tensione all’interno del partito di Silvio Berlusconi alla vigilia del voto in Umbria è palpabile.

Oggi pomeriggio, il leader di Italia Viva si è presentato al Senato per la fiducia al dl imprese con un sorriso a trentadue denti. Come se volesse mostrare soddisfazione per lo scompiglio tra le fila dei moderati di centrodestra. Berlusconi prova a minimizzare a al Corriere dell’Umbria esclude che “Renzi possa esercitare qualche attrazione sugli elettori di centrodestra”. Ma, nello stesso tempo, augura a Renzi “di riuscire a svecchiare la sinistra”.

Dentro Forza Italia i filosalviniani gongolano. E gli antisovranisti sono sempre più in imbarazzo e sperano nella discesa in campo di Mara Carfagna o di qualcuno che possa smarcarsi dalla Lega una volta per tutte. Ieri sera a ‘Carta Bianca’ Carfagna ha detto che ”dopo le regionali in Umbria si aprirà una riflessione politica”, ma non ha spiegato cosa intende fare.

Berlusconi, sta per nascere una corrente anti-sovranista?

Intanto, si rincorrono le voci sulla nascita di una componente anti-sovranista, una sorta di ‘correntone’ di Fi, senza scissioni o separazioni consensuali, con tanto di nome e simbolo e Associazione ad hoc. Ad Arcore fanno finta di nulla e Berlusconi, stasera ad Assisi per un tour elettorale, ostenta sicurezza: ”Non temo l’opa renziana, sono tranquillo” e ribadisce che ”il centrodestra può vincere solo se, accanto alla destra, esiste un forte centro liberale, cattolico, garantista”.

Le sue parole, però, non servono a serrare i ranghi più di tanto. Il partito è tutto un ribollire, con le correnti in perenne agitazione e chi è costretto a smentire la presenza del suo nome nei retroscena giornalisti come prossimo ‘acquisto renziano’. ”Sono tutte cazzate quelle scritte su di me, la mia storia dentro Forza Italia dura da 25 anni e continuerà ancora, sempre al fianco del presidente Berlusconi”, si sfoga il deputato azzurro Felice Maurizio D’Ettore, indicato come possibile nuovo parlamentare di Iv. D’Ettore punta il dito contro clima di veleni che si respira all’interno di Fi e avverte con una battuta: ”Se qualcuno maneggia e sparge veleni ad arte, stia attendo a non rimanerci secco…”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Sandro Cecconi 23 ottobre 2019

    Sul bomba e logorroico della provincia di Firenze concordo totalmente sulle affermazioni di Giorgia Meloni. Non vale un cent falso e bucato.

  • In evidenza