Aggredito con un’ascia e rapinato: giovane avvocato trovato ferito in una pozza di sangue

sabato 5 ottobre 15:28 - di Redazione
Un'ascia uomo aggredito e rapinato

Aggredito con un’ascia e derubato da un rapinatore. Un episodio di incredibile violenza, quello verificatosi a Torre Annunziata nel Napoletano, degenerato a seguito della reazione della vittima che ha provato a opporsi al tentativo di furto. Ma il malvivente, per nulla scoraggiato, ha portato a termine il suo piano criminale, infierendo con l’ascia sul malcapitato.

Aggredito con un’ascia: ferito in testa e rapinato

Come si apprende dal sito de Il Giornale che riferisce del caso, l’uomo aggredito con un’ascia e rapinato di denaro e oggetti preziosi, ha pagato caro il tentativo di reagire al furto. Il criminale, che non si è fatto scrupoli nell’infierire con un’ascia, prima di fuggire ha sferrato sulla vittima anche un terribile colpo in testa. Poi, mentre il rapinatore si dileguava, l’avvocato cadeva a terra in una pozza del suo sangue. Così l’hanno trovato dopo un po’ alcuni passanti che, vedendolo, hanno dato l’allarme alle forze dell’ordine e al 118. L’uomo, soccorso e trasportato nell’ospedale di Boscotrecase, è attualmente ricoverato in prognosi riservata.

I colpi inferti anche all’addome e alla gambe

Intanto, sulle indagini si apprende che i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata hanno individuato e fermato un sospetto. Portato in caserma, l’uomo è stato interrogato. Riscontri ulteriori si attendono dall’esame dei filmati delle telecamere di video-sorveglianza. Dal nosocomio dove l’avvocato derubato e ferito è ricoverato, invece, i medici fanno sapere di essere seriamente preoccupati per la brutta ferita alla testa provocata dal colpo di ascia. Non solo: la vittima riporta anche ferite all’addome e alle gambe. Sempre dal Giornale si apprende che l’uomo «verrà trasferito all’Ospedale del Mare di Napoli». Lì dovrebbe subire un intervento chirurgico.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza