Vota islamico, scegli Mohamed. Arriva lo ius Boldrini, ringraziate Mattarella…

29 Set 2019 6:00 - di Francesco Storace

Questa sinistra è davvero insopportabile, ma Mattarella lascia correre. Signor presidente, lo hai capito perché tra poco il reato di vilipendio diventerà un esercizio collettivo di saluto al Quirinale? Quando il Colle ha messo il sigillo alla vergognosa manovra parlamentare che ha portato la sinistra sconfitta al governo dell’Italia lo si era capito. Arrivano quelli dell’invasione, e non è un’esagerazione.
Altro che porti aperti, spalanchiamo le frontiere. Venite tutti qui, tra ius culturae, ius soli e ius Boldrini, diventerete padroni a casa nostra. E alla fine elettori: “Vota islamico, scegli Mohamed”, leggeremo sui prossimi manifesti sei per tre elettorali.

Tramano contro la Nazione

Si sta paurosamente sottovalutando la portata dell’operazione politica che il governo sta mettendo su. La maggioranza del Conte bis, in spregio ad ogni impegno preelettorale, ha deciso di cambiare i connotati della nostra identità e ha richiamato in servizio Laura Boldrini e soci. Se il Parlamento rappresenta la volontà del popolo italiano, Mattarella ha il dovere di verificare in quale programma elettorale c’era questa porcheria. E se gli italiani lo hanno votato. Perché di ius soli e ius culturae, la versione “soft” della cittadinanza a tutti, ne fecero cenno solo due forze politiche: Leu e +Europa. Nemmeno il Pd osò sfidare gli elettori su materie tanto incandescenti. Eppure, vanno al governo, ancora non sanno che cosa combinare in materia economica e già stanno a tramare contro la Nazione con la solita demagogia – peraltro largamente minoritaria – sull’immigrazione da favorire a tutti i costi. Chi se ne frega degli italiani è il loro motto.
Ormai siamo alla volontà di concedere automaticamente la cittadinanza del nostro Paese. Come se già oggi non ci fosse una marea di stranieri ad essersi avvantaggiati delle norme permissive che sono nel nostro ordinamento molto più che altrove.
E’ davvero grave il tentativo del colpo di mano per via parlamentare. Lorsignori sottovalutano la rabbia che sale dalla società profonda e non fanno altro che esporre l’Italia a nuove tensioni. E certo l’opposizione non starà con le mani in mano. Giorgia Meloni ha già annunciato raccolte di firme contro l’ipotesi di legiferare in tal senso. La protesta crescerà in tutto il Paese ed ogni dibattito tv – c’è da scommettere sull’onda di propaganda che entrerà nelle nostre case dal piccolo schermo – non farà altro che rinfocolare gli animi.

Mattarella ha il dovere di farli ragionare

Il Capo dello Stato ha il dovere di far ragionare la maggioranza, che non ha alcuna legittimazione popolare in materia. Anzi, chiunque si sia trovare a proporre simili stramberie, si è trovato in netta minoranza alle elezioni e adesso ci riprovano grazie al ribaltone d’agosto. Mattarella sa che la gran parte del nostro popolo considererebbe inaccettabile un cedimento di tal fatta alla demagogia della sinistra.
Qui nessuno vuol dare la caccia allo straniero, ma si chiede rispetto per le nostre regole. Non è un bambino a decidere della propria cittadinanza, che può richiedere tranquillamente alla soglia dei diciotto anni. La voglia smodata di precorrere i tempi è sospetta e nessuno può pensare di far passare questa roba velocemente e contro ogni logica. Non fate arrabbiare ancora il nostro popolo. Che è ancora quello italiano.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • seergio 3 Ottobre 2019

    OK NON HO NIENTE DA DIRE.

  • sergi beggi 3 Ottobre 2019

    Mattarella, svegliati su queste questioni, non c’è da scherzare, il popolo ITALIANO vuole giustizia ed regole precise basta EMIGRATI non si può più, chiudere i PORTI.

  • Mario Mercuri 30 Settembre 2019

    L’avete con Mattarella un comunista eletto dai voti del PD cosa pretendete? lui fa i loro interessi non rappresenta L’ITALIA non è italiano è marocchino.!!

  • Carlo Cervini 30 Settembre 2019

    La cittadinanza ai bambini ha un solo scopo, estenderla poi ai genitori per ricongiungimento famigliare e sono migliaia di voti in più ai cialtroni di sinistra.

  • Giuseppe Forconi 30 Settembre 2019

    Certamente l’Italia e non solo, sara’ travolta dall’islam, ma per personaggi come il presidente ed altri, chiaramente e solo di sinistra, se ne fregano perche’ con il gruzzolo in banche estere se ne andranno. Chi paghera’ per questo menefreghismo saranno i soliti italiani che rimarranno alla merce’ dei nuovi padroni. Peccato che molti non hanno idea di cosa sia l’islam.

  • MANTA GIOVANNI 29 Settembre 2019

    Una mossa del genere come lo ius soli produrrà senz’altro un forte aumento dei consensi al centro destra, pertanto lo facciamo pure , se ne pentiranno amaramente. Giovanni Manta

  • Vito Ignazio Fusaro 29 Settembre 2019

    Quello scorfano della boltrini, ottima per fare la zuppa di pesce, perché non rinnega pubblicamente i suoi genitori in modo che possiamo capire le sue teorie.

  • Paolo 29 Settembre 2019

    Confido in voi x tutelare il popolo ITALIANO tutto vero ma chi VUole persone come la BOLDRINI (VERGOGNA)

  • antonio 29 Settembre 2019

    Mattarella è stato eletto per volontà del PD di Renzi, è stato iscritto al PD e forse lo è ancora. Non ha ancora dimostrato di essere il presidente di tutti ma solo di una parte e la rabbia degli esclusi,LA MAGGIORANZA, sale e diventa rovente, tanto quanto da quasi auspicare una rivolta violenta che tagli le teste degli autocrati considerati,dai più,MALFATTORI, oppure auspicare una nuova “marcia su Roma”, soprattutto quando si parla di tasse e malgoverno, di accoglienza, immigrazione e criminalità, con buona pace anche del Papa due, che se ne deve fare una ragione e smettere di ogni giorno “rompere le palle”. Gli italiani non sono razzisti ma anche se lo fossero sarebbe la volontà del POPOLÒ SOVRANO, e il Popolo non vuole acquisire la cultura di quelle genti, che contrariamente a quanto esternato dalla Boldrini, sono considerate primitive e violente. Il tema dell’accoglienza e della cittadinanza agli stranieri non può e non deve passare sopra la volontà popolare.

  • Daniela Enrico 29 Settembre 2019

    Mattarella è un globalista. Li lascia fare perché li ha voluti al governo. Altrimenti avrebbe permesso che votassimo. Mattarella traditore della patria come gli altri. Come possiamo mandarli via prima che facciano danni irreparabili alla nostra amata Italia. Sono sicura che stanno anche preparando misure repressive contro il popolo. Possibile che non si possa far saltar fuori uno scandalo incredibile che li faccia cadere????? Possibile che nessun fuoriuscito delle massonerie nere racconti a che mostruosi rituali partecipino e di quali crimini questi personaggi si siano macchiati???

  • luciano 29 Settembre 2019

    temo che se andremo avanti così, si rischierà una guerra civile. Per chi pensa sia un pericolo esagerato, vada a rileggersi la storia

  • Mario Donnini 29 Settembre 2019

    COSA FARÀ IL PARLAMENTO ITALIANO IL 3 OTTOBRE?
    Repetita iuvant: “Questa sinistra è davvero insopportabile, ma Mattarella lascia correre. Signor presidente, lo hai capito perché tra poco il reato di vilipendio diventerà un esercizio collettivo di saluto al Quirinale? Quando il Colle ha messo il sigillo alla vergognosa manovra parlamentare che ha portato la sinistra sconfitta al governo dell’Italia lo si era capito”. Così, la redazione del Secolo; ma, lasciando la parte politica per la matematica, sentir parlare di legiferare quei trombati e quelle trombate della politica italiana, addirittura un Prodi, pone il problema della rappresentatività attuale del Parlamento rispetto alla tre volte manifestata volontà degli elettori, assolutamente divergente da quella attuata dalla superiore volontà del Presidente super partes. Forse quel “super partes”, quel “al di sopra” è stato letto “sopra” e non è stato interpretato nel più corretto dei modi.Il Presidente della Repubblica è il mio Presidente. Non lo accuserò mai di eversione, ma non lo voglio nell’arena. Non fa bene a nessuno che le istituzioni si servano delle regole per alterare la volontà degli elettori e ricordo che i cinque anni della legislatura, come i sette del mandato presidenziale, sono termini massimi, anche esagerati se consideriamo l’alternanza il primo principio della Democrazia di Aristotele.
    Cosa farà il Parlamento il 3 ottobre?
    Giocare con le regole per rafforzare il potere, portare avanti progetti rifiutati dagli elettori, in maggioranza, quando il potere non poggia più sulla volontà della gente, è una ricetta per la rivoluzione del tipo che finisce molto male per coloro che lo fanno. Così disse un grande inglese, figlio di 300 e + anni di democrazia.

  • Cecconi 29 Settembre 2019

    Storace,

    l’unico commento che posso fare a quanto sta accadendo in questo momento sull’argomento è citare un classico:

    ” Poi prese la parola il valoroso Orazio, della porta custode. Per ogni Uomo su questa terra la morte arriva presto o tardi. E come può meglio morire se non affrontando alti rischi per le ceneri dei suoi padri e i templi dei suoi Dei”.

    La sinistra ha un livello culturale talmente infimo e superficiale da far paura che la porta non ragionare in base al principio della consequenzialità delle decisioni prese e per tanto si inventa o segue le mode effimere che in altri paesi di tanto in tanto sbocciano.
    Non si rende conto di nulla, neanche del fallimento totale del “multiculturalismo” di stampo anglo-sassone e dell'”assimilazionismo” di stampo francese. Come non si rende conto dei motivi che le due correnti di pensiero furono create a suo tempo proprio da quelle nazioni per ragioni storiche ben precise: le loro colonie.

    Ora i fallimenti disastrosi sono sotto gli occhi di tutti, ma la sinistra nostrana essendo somara non lo ha compreso e non conosce anche perché con la caduta del muro di Berlino, est sia ben chiaro, ha perso qualsiasi punto di riferimento che in qualche modo
    durante i settant’anni precedenti l’aveva tenuta in vita.

    Ci sarebbe ancora molto da ragionare sull’argomento specifico ma con determinati individui che propongono simili scempi sono uso seguire i dettami del Poeta:

    “Non ragioniam di lor ma guarda e passa” e “fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza”.

    Ormai sono totalmente irrecuperabili.

  • mariella albertoni 29 Settembre 2019

    Con questo modo di governare vogliono che scoppi una rivoluzione con le armi e se continuano di questo passo credo che ci sarà. maledetti governanti. Ci stanno torturando a dovere e nessuno ha il coraggio di impedirglielo ad eccezione di Salvini che ha fatto bene a ritirarsi perchè lo avrebbero divorato e che li combatte.
    IL MOTTO DELL’ATTUALE GOVERNO > Chi se ne frega degli italiani.

  • maurizio pinna 29 Settembre 2019

    L’Italia è il Paese dei proclami e degli allarmi, dopo che si è fatto di tutto per attaccare e distruggere chi qualcosa ha messo in atto, anteponendo ad un sano confronto un mantra “chi non accoglie è fascista”. Colludendo con lo straniero pur di colpire il nemico politico. Veniamo agli sbarchi piccoli, su cui la sinistra , come al solito, ha costruito un teorema: nessun strumento allo stato dell’arte può fermare l’infiltrazione capillare, lo capirebbe anche un bambino, coste estese e frastagliate, spesso con accessi impossibili o comunque difficili oppure aree densamente popolate dove chi sbarca può rapidamente mescolarsi alla folla, spesso connivente, salvo poi lamentarsi quando gli maltrattano la figlia, ma ormai è tardi.
    O si applica un sistema netto e deciso di divieto di sbarchi incontrollati o sarà l’invasione irrefrenabile modello “li prendo io no li prendi tu”. Ricordo per inciso che la Casa Italia è di TUTTI non solo dei compagni!

  • Rita Matricardi 29 Settembre 2019

    Erano morti e Salvini li ha resuscitati! Gli italiani li avevano cacciati e ora si ritrovano a fare i ministri e a governare l’Italia. Le sinistre ( o meglio i comunisti)in tutti i paesi dove hanno governato hanno affamato i popoli! La storia ci insegna. Hanno necessita’ di creare il caos, la poverta’ e diffondere la guerra dei poveri. Siamo in una vera dittatura! Gia’ la cittadinanza viene concessa a tutti senza alcun requisito. Gli extracomunitari che diventano italiani non sanno neanche scrivere il loro indirizzo e firmano per la maggior parte, in stampatello. Agli italiani, quelli veri, non e’ permesso e gia’ qui inizia la discriminazione. Se continuano a stare al governo le sinistre ci conviene espatriare a lasciare questo paese per sempre.

  • rino 29 Settembre 2019

    La raccolta di firme deve essere anche online perché non è facile raggiungere i gazebo in determinati giorni e ore oppure andare in circoscrizione che alla ex Roma XVII è praticamente dismessa.

  • eddie.adofol 29 Settembre 2019

    Io già l’ho detto l’inquilino del quirinale non ha nessun merito x occupare quella poltrona, questo è diventato quello che è diventato soltanto perché hanno ammazzato suo fratello e, non x suoi meriti, infatti si deduce che di politica non ci capisce nulla a luile basta stare lì e comandare a modo suo perché Renzi e il finto comunista Napolitano l’hanno voluto al quirinale, se SALVINI – BERLUSCONI e la MELONI vogliono lui da sloggia immediatamente, basta chiamare sotto il Quirinale i loro popoli, ma dato che purtroppo non hanno la forza e, si accontentano di sbraitare alle nuvole, mettiamo la LEGA!!! ABBAIA ABBAIA ma però non fa + nulla, forse perché nessuno parla + dei 49milioni che la LEGA deve allo stato Italiano BOOH – PRIMA GLI ITALIANI VERACI———-

  • giovanni vuolo 29 Settembre 2019

    A mio parere sul punto andrebbe approfondito se un tale provvedimento, avendo risvolti costituzionali, possa essere licenziato come Legge Ordinaria. In ogni caso varrebbe la pena di tentare opposizione in tal senso : se non altro si perderebbe tempo, perché è chiaro il tentativo di accaparrarsi i consensi prima alle prossime elezioni, con le quali lo scempio giallo-rosso sarà mandato a casa a calci nel fondoschiena. Il PD sopravviverà, i 5S saranno votati solo da quelli che prendono il reddito di cittadinanza.Ma comunque i gialllorosi ( e non mi riferisco ai tifosi della Roma ) sbagliano i conti. Innanzitutto, se si tratta di 800.000 voti, non basteranno ; e poi, molti di quei consensi, andranno al centrodestra . Infatti ,molti immigrati sono a loro volta atterriti dall’arrivo di altri clandestini, sia perché rischiano di occupare i loro spazi, sia perché sono perfettamente a conoscenza di che tipo di gentaglia arriva : e tra gli attuali immigrati, bisogna essere onesti, non tutti sono malavitosi.

  • SUGERITI DA TABOOLA