Tutti pazzi per la piazza tricolore: deputati FdI scatenati in diretta social

lunedì 9 settembre 11:18 - di Redazione

Tutti pazzi per Giorgia Meloni: deputati FdI scatenati in diretta social dalla piazza che straborda: così elettori e utenti si confermano i protagonisti dell’evento di  piazza di Montecitorio, un luogo simbolo della rivolta odierna che non riesce a contenere la marea umana che tracima in vicoli e angoli che non arrivano ad accogliere tutti. La Meloni ha chiamato a raccolta in una delle strade del potere il popolo sovrano calpestato dall’inciucio Pd M5s nel suo diritto di scegliere: e la folla ha risposto numerosissima.

È mania diretta social

Indignazione e entusiasmo viaggiano all’unisono in piazza Montecitorio dove smarphone e tablet la fanno da padroni: dal palco e oltre le transenne, deputati di Fratelli d’Italia (nella foto abbiamo immortalato a titolo rappresentativo, esemplificativo ma non esaustivo, va detto Delmastro, Trancassini e Mollicone): e dalla piazza reale a quella virtuale gli elettori presenti e in collegamenti si riconoscono in un unico corpo, quello del partito di Giorgia Meloni, dei suoi rappresentanti votati alle urne e traditi dall’accordo di palazzo tra 5S e dem; quello degli elettori beffati dall’inciucio che ha inibito loro il diritto democratico di esprimere la propria volontà elettorale; quello degli utenti social che, attraverso il web, riescono da ogni parte d’Italia a partecipare via social, in diretta, a un evento che dire partecipato è davvero dire poco…

Una folla strabordante

E allora, dallo stato maggiore di FdI e Lega, al mondo dell’associazionismo, passando per rappresentanti locali e deputati, fino al nutrito popolo di elettori delusi e beffati, ci sono proprio tutti in piazza Montecitorio: ma, come ha precisato a più riprese negli ultimi giorni lo stesso Salvini, le adesioni alla manifestazione di oggi hanno portato in strada famiglie, pensionati, gente comune e non certo le schegge impazzite dei centri sociali che creano tensione e disordini nei cortei della sinistra militante.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi