Spin doctors grillini disperati, ne sparano un’altra: uscite dai palazzi e fate foto green

20 Set 2019 15:32 - di Martino Della Costa

Non sanno più come giustificare l’inciucio e uscire dall’empasse che li attanaglia. Il ruolo delle vittime sacrificali dell’ex alleato di governo leghista è durato ben poco e ora che vivono l’imbarazzo e corrono seriamente il rischio di venire fagocitati dal Pd sanno bene di dover correre ai ripari con l’opinione pubblica, sia che si tratti di elettori che non. E allora, l’ultima trovata “geniale” arriva via sms, con un messaggio mandato dagli spin doctors grillini ormai alla disperazione ai parlamentari in crisi d’immagine (e di idee): «Uscite dai palazzi della politica, mettetevi in posa e fate scatti in mezzo alla natura, si consigliano shooting in contesti bucolici». Il che non guasta in giorni in cui si tratta l’ingresso dei pentastellati nel gruppo dei Verdi al Parlamento europeo.

Sms “green” della Comunicazione a 5 stelle ai suoi parlamentari

Questo, in sostanza, l’invito della comunicazione del MoVimento 5 Stelle a tutti i parlamentari. Una raccomandazione “green” anti-casta, arrivata via sms agli eletti grillini nelle scorse ore, proprio mentre è in corso la trattativa per l’ingresso dei pentastellati nel gruppo dei Verdi al Parlamento europeo. «Come sapete – si legge nel messaggio, visionato dall’Adnkronos – il tema dello sviluppo economico innovativo e della salvaguardia dell’ambiente è centrale per tutti noi del MoVimento 5 Stelle e per fare sì che raggiunga sempre più persone, un buon modo è utilizzare sempre più scatti fotografici ambientati nella natura invece che in contesti urbani o palazzi della politica». Una mossa disperata che punta sul riciclo eco-inostenibile dell’immagine grillina: se il rosso rischia di assorbire il giallo, meglie puntare sul green, sembra dire tra le righe il messaggio degli spin doctors grillini ai loro parlamentari. Se poi sarà funzionale e prodromico al fatto che il M5S torni a cavalcare il tema dell’ambientalismo – con il “Green New Deal” evocato a più riprese dal premier Giuseppe Conte e dal capo politico Luigi Di Maio tra i punti in agenda del governo – è tutto ancora da vedere. E da votare, magari, sulla piattaforma Rousseau…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA