Si realizza il sogno dei neogenitori: nel 2020 arriva il passeggino elettrico

martedì 3 settembre 15:10 - di Gigliola Bardi

Per generazioni di neogenitori è stato un sogno, una fantasia da cullare, magari mentre si cullavano i neonati durante estenuanti notti insonni: un passeggino intelligente, capace di spingersi da solo e, perché no?, andare avanti e indietro, dondolarsi un po’ durante un pianto forsennato, fare da sponda alle ormai scarse energie delle mamme e dei papà. Ecco, ora quella fantasia diventa (quasi) realtà: sta per arrivare sul mercato il passeggino elettrico, dotato di due motori che, se non assolvono proprio tutte le funzioni agognate, per lo meno qualche fatica la alleviano.

Il passeggino “parla” con il cellulare

Ad annunciare il prossimo lancio del passeggino elettrico è stata la Bosch. Immissione sul mercato prevista per l’inizio del 2020. La carrozzina sarà in grado di accelerare e frenare, avrà sensori intelligenti che regolano la funzione di azionamento elettrico e frenata automatica e un sistema che lo collega al cellulare tramite Bluetooth. Secondo l’azienda, che lo ha sviluppato in collaborazione con il produttore svedese di passeggini Emmaljunga, questo “eStroller” è un sistema di assistenza che offre maggiore sicurezza e comfort rispetto ai passeggini tradizionali. Bosch, viene assicurato dall’azienda, ha applicato tutta la tecnologia e gli standard del settore automobilistico, compresi i test in galleria del vento in cui il passeggino è stato sottoposta fino a 60 chilometri all’ora di velocità senza muoversi, grazie a questo sistema intelligente.

E c’è anche l’allarme anti rapimento

Il passeggino funzionerà un po’ come le bici a pedalata assistita: su un pendio in salita, i motori aiuteranno automaticamente a spingerlo; in fondo alla collina, interverranno per aiutare a frenare. E se i genitori lasciano andare il carrello, il freno motore gli impedisce di muoversi senza controllo e la serratura elettromeccanica attiva il freno di stazionamento. Inoltre, attraverso una “app” mobile, sarà possibile conoscere lo stato della batteria, che offrirà un’autonomia fino a 15 chilometri con due ore e mezza di carica, o attivare un sistema di allarme che suona se qualcuno cerca di prendere il passeggino, attivando anche il freno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi