Renzi getta la maschera: “Il mio modello è quello della Merkel”

22 Set 2019 10:54 - di Robert Perdicchi

E’ il giorno di Matteo Renzi. Ieri le polemiche di Nicola Zingaretti, che loo ha accusato di averlo avvisato della scissione solo con un messaggino su Whatsapp, oggi l’ex premier replica, sostenendo che Italia Viva “non è un’operazione di palazzo”.

“Certo: ci sono una quarantina di parlamentari. Ma ci sono soprattutto migliaia di persone che stanno riscoprendo il gusto di fare politica. C’è un entusiasmo simile a quello del 2012 quando partimmo in giro per l’Italia. Per questo non parteciperemo alle elezioni regionali: vogliamo strutturarci partendo dal basso, non dagli eletti. Io ovviamente fossi emiliano voterei Bonaccini, fossi umbro voterei il candidato civico che sarà individuato nei prossimi giorni”, dice Renzi un’intervista al Messaggero.

Poi getta la maschera e dichiara di ispirarsi alla sua amica Angela Merkel: “Noi siamo per un grande piano di  investimenti verdi sul modello di quello lanciato dalla Merkel e se possibile più ambizioso. Lo presenteremo alla Stazione Leopolda e sarà una nostra deputata esperta di economica circolare a presentarlo, Maria Chiara Gadda”. ”Ci saranno dei confronti” spiega sottolineando che puntare sull’ambiente ”non significa che per essere verdi dobbiamo alzare le tasse agli agricoltori o ad altri: se lo facessimo faremmo un danno a chi cura il territorio come giustamente ha fatto notare la ministra Bellanova. Dunque ci faremo sentire non con spirito polemico ma costruttivo. Per difendere l’ambiente dobbiamo coinvolgere gli agricoltori, non tassarli. È solo un esempio. Per il nostro Piano Verde servono i contatori digitali e le nuove tecnologie, non la politica dei no alle metropolitane e alle tramvie. Come vede: noi staremo sul merito, sempre”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Giuseppe Tolu 23 Settembre 2019

    E comunque la maschera può tenerla quanto vuole, tutti sappiamo che sotto c’è una grande e vera faccia da @@@@.

  • Giuseppe Tolu 23 Settembre 2019

    @ Rolando Possenti, volevo dirlo in un altro modo, ma credo sia da censura. Guarda un po’ come (e con chi) va a leccare questo becero sinistroso

  • Rolando Possentini 22 Settembre 2019

    Bacia sedere, propio un cretino di Fiorentino….

  • SUGERITI DA TABOOLA