Ong scatenate: “salvate” altre 90 persone. A Lampedusa sbarcano altri 50 tunisini

martedì 17 settembre 10:21 - di Redazione

Proseguono gli sbarchi in Italia, dopo il “via libera” politico arrivato con la formazione del nuovo governo. Un barcone con a bordo 46 tunisini è appena arrivato sull’isola di Lampedusa. L’imbarcazione in legno si è fermata a Cala Maluk. Gli uomini della Guardia di Finanza hanno bloccato i 46 migranti e li stanno trasferendo all’hotspot di contrada Imbriacola. Nella notte erano arrivate altre 10 persone, tutti tunisini.
Ma è sul fronte delle Ong che si registra una ripresa intensa di “salvataggi” nei mari prospiciente le coste italiane, come annuncia Alarm Phone: «Una buona notizia: 90 persone salvate dalla Guardia costiera. La  barca con circa 90 persone a bordo è stata soccorsa! Dopo che abbiamo allertato le autorità maltesi e italiane, la Guardia costiera italiana ha mandato due barche per il salvataggio, che è andato a buon fine e confermato alle 4.40. Benvenuti in Europa!», scrive su Twitter Alarm phone dopo l’allarme lanciato nella notte.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • NESTORE 17 settembre 2019

    forza governo di Malavitosi aiutae le COOP cOmuniste

  • NESTORE 17 settembre 2019

    forza governo di M…

  • In evidenza