Ocean Viking, sulla nave anche due scafisti: sono egiziani. incastrati dai video

27 Set 2019 9:18 - di Redazione

Due presunti scafisti egiziani sono stati fermati a Messina dopo lo sbarco della nave Ocean Viking. I due sono stati incastrati dai video di alcuni telefoni cellulari. La nave Ocean Viking è arrivata a Messina martedì con a bordo 182 migranti. L’imbarcazione, intercettata dai soccorritori in acque internazionali, era sovraffollata e carente di dotazioni di sicurezza, tanto da rendere necessario un intervento immediato a tutela della vita dei migranti, che non erano assolutamente nelle condizioni di poter continuare il viaggio.

Ad attenderli, sulla banchina del molo Norimberga, c’erano, tra gli altri, anche gli investigatori della Squadra Mobile della Questura e del G.I.C.O. della Guardia di Finanza che, congiuntamente, hanno avuto immediate indagini volte all’individuazione di presunti scafisti. In particolare, gli investigatori hanno fin da subito colto gli elementi “degni di approfondimento, grazie anche alle informazioni fornite da alcuni migranti – dicono gli inquirenti – Le versioni di coloro che sono stati ascoltati come testimoni sono risultate convergenti ed attendibilie hanno consentito, fin da subito, di ricostruire quanto avvenuto prima della partenza”.

Difatti, dopo aver pagato una somma di denaro nel paese di origine, i migranti sono stati dapprima trasportati in una località libica all’interno di un capannone dove hanno trascorso alcuni giorni in attesa di intraprendere il viaggio verso l’Italia e, successivamente, sono stati portati in spiaggia dove alcuni uomini armati e travisati li hanno fatti salire su un’imbarcazione in legno.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

 

 

SUGERITI DA TABOOLA