Neonato trovato morto in un cespuglio, il cerchio si stringe sulla madre: fermata

18 Set 2019 10:13 - di Redazione

A orrore si aggiunge orrore: la svolta nel caso del neonato trovato morto lunedì nella zona di Lana a Bolzano coinvolge la mamma del piccolo, che è stata fermata dai carabinieri. E anche se, sempre più spesso ormai, dietro la violenza su un bambino o su un congiunto, si appura sempre più velocemente che le responsabilità sono da ricercare all’interno della famiglia, la portata dello sconcerto non scema, anzi.

Neonato morto trovato in un cespuglio, fermata la madre

Stando a quanto trapela da fonti investigative, dunque, sul corpo del piccolo, trovato da una turista tedesca in un cespuglio, sono stati riscontrati segni di violenza. Le attenzioni delle investigatori si sono concentrate sulla madre della vittima, e la donna romena, H.S.M., secondo quanto fa sapere la procura di Bolzano in una nota, «è stata sottoposta a fermo di indiziato di delitto» ieri sera.

Le accuse: omicidio aggravato e occultamento di cadavere

L’accusa per lei, la più terribile che si possa ipotizzare, è di «omicidio aggravato nei confronti del proprio neonato».
La donna è indagata anche per occultamento di cadavere, fa sapere in una nota la locale procura. «Nel corso della serata sono state sentite alcune persone informate sui fatti – fa sapere la procura –. Sono stati sottoposti a sequestro alcuni oggetti e indumenti, nonché la stanza nella quale la cittadina rumena soggiornava per motivi di lavoro. Le indagini sono ancora in corso e soprattutto, «si è in attesa di avere ulteriori elementi dall’autopsia che è stata disposta».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA