Marsilio: «Nessun abruzzese nel governo. Chi si occuperà della ricostruzione?»

venerdì 13 settembre 16:57 - di Redazione

Chi si occuperà della ricostruzione delle zone terremotate dell’Abruzzo?  La domanda è urgente ora più che mai, visto che «l’elenco dei viceministri e sottosegretari del governo Conte certifica la debolezza, se non l’inconsistenza, della delegazione abruzzese M5S-Pd». A sostenerlo è il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio che guarda sconsolato l’elenco della squadra di governo. «La cosa non mi stupisce – aggiunge  il governatore – tuttavia mi preoccupa dover constatare che al governo della Nazione non ci sia un solo abruzzese ritenuto meritevole di occuparsi di una qualunque competenza del territorio». Una lacuna che andrà colmata presto, chiede Marsilio.

Marsilio: «Attendiamo risposte urgenti»

«L’unico sottosegretario, a cui faccio i migliore auguri di buon lavoro, è infatti incaricato di gestire i Rapporti con il Parlamento, un ruolo di ‘palazzo’ con nessun impatto diretto sul territorio. Nel frattempo, non è chiaro chi si occuperà della delega alla ricostruzione: l’attuale sottosegretario Crimi, promosso a viceministro degli Interni, non sappiamo se conserverà tale delega o se il presidente Conte ha altre idee in merito. Attendiamo quindi velocemente una risposta, perché l’urgenza delle tante cose da fare impone di non perdere un solo giorno di tempo».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giorgio 15 settembre 2019

    ………un piano straordinario per il Sud…….. cerrrrrrrto straordinario come la “famosa” cassa per il Mezzogiorno” della prima Repubblica, una quantita’ impressionante di denari dati e mai utilizzati per lo sviluppo del Sud ma finiti nelle tasche dei soliti noti,. come in tempi piu’ recenti i denari dati a Bassolino per lo smaltimenti dei rifiuti.

  • Giuseppe Forconi 14 settembre 2019

    Purtroppo sig. Marsilio, ora al governo ci sono i comunisti e non c’e’ posto per chi e’ corretto. Ma stia tranquillo costoro spenderanno fiumi di parole a favore dei terremotati, cioe’ fiumi di parole e basta, ma nessuno muovera’ un dito per chi non ha piu’ casa. Questa e’ la legge ROSSA , contano solo loro, le loro poltrone, i loro guadagni a ufo, il loro menefreghismo, per questo hanno evitato le elezioni. Non si preoccupi, anche a loro presto o tardi cadra’ la mannaia. Auguri.

  • 14 settembre 2019

    Si è troppo occupati a favorire l’invasione di africani e compagni,dove si può attingere benessere economico,mentre occupandosi dei terremotati italiani c’è solo da sborsare e quindi rimetterci di tasca propria.

  • In evidenza

    contatore di accessi