Libri, Amazon consegna in anticipo per errore e rovina la festa alla Atwood

giovedì 5 settembre 15:43 - di Redazione

La puntualità è una dote di cui andare fieri. Arrivare in anticipo è invece vivamente sconsigliato dai cultori dell’etichetta. Nel commercio, poi, può causare addirittura danni. Soprattutto se a infrangere il bon ton è un colosso commerciale del calibro di Amazon. Incredibile a credersi, ma questa volta l’ossessione della tempestività ha giocato un brutto scherzo all’azienda di Jeff Bezos che in pratica ha rovinato la festa per il lancio planetario del nuovo romanzo della scrittrice canadese Margaret Atwood, da tempo in odore di Premio Nobel della letteratura. Il suo The Testaments, il sequel del celebrato Il racconto dell’ancella, sarà infatti pubblicato in tutto il mondo in contemporanea martedì 10 settembre. Ma Amazon ha inviato per errore un migliaio di copie del libro prima della data ufficiale di distribuzione consegnandolo in anticipo di una settimana ad un numero imprecisato di fortunati lettori. Penguin Random House, il prestigioso editore inglese di The Testaments, in una nota si è scusato accennando ad «un numero molto limitato di copie» spedito negli Stati Uniti «a causa di un errore del rivenditore». La Penguin aveva chiesto ai rivenditori l’embargo del romanzo fino al 10 settembre, giorno in cui la Atwood presenterà il romanzo in anteprima mondiale durante un evento a Londra. Comprensibile l’euforia espressa via social dai beneficiari dell’errore di Amazon: «Mi sento come se avessi vinto alla lotteria! E’ stato bellissimo ricevere il libro una settimana prima», ha esultato un cliente.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

 

In evidenza

contatore di accessi