La Santanché lapidaria: «Conte bis? Una squadretta da governo dell’establishment» (Video)

giovedì 5 settembre 18:57 - di Redazione

«Questo governo è quello dell’establishment, con tutto quello che di datato il Partito Democratico ha rappresentato e continua a rappresentare»: non ci gira intorno  a quella che la sua visione a tinte fosche del neonato governo giallorosso, l’esponente di Fratelli d’Italia Daniela Santanché che, ospite di Myrta Merlino su La7, in collegamento con lo studio de L’aria che tira, commenta e dissente sul Conte bis.

Daniela Santanché a “L’aria che tira”

Quella odierna è una «giornata drammatica con una “squadretta” di governo», esordisce subito la senatrice di FdI che poi aggiunge: «una squadretta assolutamente sbilanciata al sud, sbilanciata perché questo esecutivo vorrà più assistenzialismo, più immigrazione clandestina, più tasse. Dimenticando completamente quelle che sono le grandi questioni del Nord, e soprattutto la grandi questioni italiane: lavoro e natività». Per il resto, «non c’è molto da dire»,  aggiunge la Santanché, a parte sottolineare «come questo governo sia il governo dell’establishment, quello in cui si torna indietro: per cui si va con le scorte e le auto, ossia a tutto quello che di “vecchia politica” il Partito democratico ha rappresentato e continuato a rappresentare».

Conte bis, «il governo dell’establishment»

Del resto, già da settimane la senatrice di FdI sull’inciucio M5S-Pd sarebbe uscito fuori un esecutivo di restaurazione, che avrebbe dato nuova vita a quelli che lei stessa ha definito a più riprese i «trombati» delle urne, abili nell’andare al governo senza passare per le elezioni per la quarta volta consecutiva. Oggi, però, tornando sul Conte bis a ridosso del giuramento al Quirinale della squadra di governo giallorosso, l’esponente di Fratelli d’Italia entra nel dettaglio delle possibili conseguenze e sollecitata a commentare dalla conduttrice de La 7, Myrta Merlino, confida dubbi, timori e contrarietà nel suo intervento tv. Così, dal rischio di tornare a quelle politiche di pressione fiscale e di immigrazione incontrollata; dalle tasse ai problemi del Mezzogiorno, passando per disoccupazione e tasso della natività in calo, la Santanché delinea un quadro a tinte fosche di quello che potrà venire dal neonato governo giallorosso.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi