La moglie di Nainggolan insultata da una donna per aver chiesto “permesso”

30 Set 2019 16:39 - di Eugenio Battisti

Brutta esperienza, questa mattina, per Claudia Lai, moglie dell’ex giallorosso Radja Nainggolan. La donna ha raccontato su Instagram di esser stata aggredita verbalmente da una donna alla quale aveva semplicemente chiesto di passare. «Oggi ho avuto un’esperienza a dir poco imbarazzante – ha scritto la donna su una story – passeggiavo con il mio monopattino a passo d’uomo nel largo Carlo Felice (a Cagliari, ndr) quando davanti a me trovo due tenere signore che chiacchierano spensierate… al che – scrive ancora Claudia – scendo dal mio mezzo e a mezza voce dico “permesso”. Il tempo di passare e mi sento insultare a gran voce… Mi fermo, mi avvicino alla signora e chiedo quale fosse il problema».

«In tempo zero la discussione diventa animata… La signora inizia a dire che io l’ho insultata, aggredita, che sono volgare e maleducata, che l’ho spinta ecc… Scrivo questo perché mi dispiacerebbe che qualcuno pensasse anche solo minimamente che io possa anche solo pensare di aggredire una signora per strada… La signora non contenta entra in farmacia e racconta a modo suo l’accaduto, continuando a dire che ho fatto della violenza su di lei… cose da matti!» conclude la moglie di Nainggolan prima di postare due video nei quali si vede la signora sfogarsi con la farmacista.

Claudia da tempo sta lottando contro un tumore e da luglio si è sottoposta a chemioterapia. È diventata virale la foto postata dalla sua amica Amrs Dzeko (moglie dell’attaccante della Roma) giovedì mattina dopo la partita del giorno prima all’Olimpico. «Che grande amore, che forza immensa questa donna!», è il suo commento alla foto che ha raccolto 15mila like. L’immagine ritrae le due amiche insieme allo stadio per seguire Roma-Atalanta. È stata proprio la moglie di Dzeko a lanciare un messaggio social di sostegno a Claudia Lai.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • bruno sgarrella 2 Ottobre 2019

    L’arroganza e la maleducazione, la fanno da padrone, oramai; è giusto reagire con fermezza.

  • SUGERITI DA TABOOLA