I primi 500 anni de La Campana, il ristorante più antico della Capitale

venerdì 27 settembre 12:02 - di Redazione

Un libro per celebrare 500 anni a tavola. E candidarsi per l’ingresso nel Guinness dei primati. Il ristorante romano ‘La Campana’ festeggia così mezzo millennio di attività. L’appuntamento è per oggi in vicolo della Campana 18, indirizzo storico per tutti gli amanti della buona cucina. Per l’occasione sono stati invitati i clienti più affezionati. A fare gli onori di casa il proprietario del locale, ex sindaco di Leonessa e attuale deputato di Fdi, Paolo Trancassini (al centro nella foto con la modella Kaia Gerber), che spiega all’Adnkronos: ”Nei suoi 500 anni di attività ‘La Campana’ ha avuto il piacere di ospitare tanti personaggi famosi, italiani e stranieri, che hanno contribuito a far conoscere in Italia e nel mondo la tradizione di una famiglia che ancora oggi, dopo tanti anni, si dedica con passione alla cucina”.

Anche un libro per i ricordi de La Campana

Sono tanti i personaggi famosi e i leader politici che si sono seduti ai tavoli di questa trattoria, la più antica della Capitale: da Guttuso e Pasolini, ad Alberto Sordi e Anna Magnani, da Federico Fellini al presidente francese Emmanuel Macron. “Con questo libro -dice Trancassini – abbiamo voluto non solo raccontare i tanti aneddoti che legano questo ristorante ai suoi clienti ma anche mettere in risalto il senso di appartenenza che questi hanno con noi. Da sempre siamo meta amata da chi va alla ricerca della tradizione e dei buoni sapori di una volta. E anche dell’arte dell’accoglienza, dell’atmosfera familiare e riservata e del piacere di sedersi a tavola per un viaggio nel gusto delle antiche ricette della tradizione romana”.
Il libro, dal titolo ‘La Campana. Ricordi e pensieri a tavola nel ristorante più antico di Roma’, assicura Trancassini, “è un libro d’orgoglio e tradizione e che zittisce la globalizzazione. Riaffermiamo con forza l’importanza dei prodotti Made in Italy e della tradizione culinaria italiana e, in particolar modo, di quella romana”

Tra i clienti più famosi Federico Fellini  e Anna Magnani

”Ai nostri tavoli -ricorda Trancassini- si sono seduti Federico Fellini e Anna Magnani, Emmanuel Macron e i reali di Spagna e Belgio. E anche l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano scelse questo ristorante per la sua prima cena ‘pubblica’ dopo aver terminato il suo mandato. Purtroppo però, tante altre storie e tanti altri aneddoti sono andati perduti e non è stato possibile raccontarli in questo primo volume”. “E proprio per questa ragione, abbiamo pensato di inserire nel menù un invito a tutti i clienti. Se vorranno, potranno lasciare il loro pensiero nella buca delle lettere posta fuori il locale. Sarà un modo semplice che punta a non disperdere le migliaia di storie che legano i clienti al ristorante più antico di Roma e, a quanto pare, anche del mondo”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Laura Prosperini 27 settembre 2019

    mezzo millennio non mezzo secolo…

    • Francesco Storace 27 settembre 2019

      Grazie, corretto il nostro errore

    Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica