Fumetto anti-invasione, padre Zanotelli: «Disinformatia salviniana»

sabato 14 settembre 19:25 - di Fortunata Cerri

Padre Alex Zanotelli lancia un anatema al fumetto anti-invasione che uscirà a breve per contrastare l’immigrazione. È ossessionato da Salvini e ancora una volta lo attacca in maniera vergognosa:  «Siamo davanti ad una operazione di disinformatia salviniana». L’editore della graphic novel in imminente uscita ha salutato il fumetto come un “pugno allo stomaco al buonismo” e alla narrazione “a senso unico” del fenomeno migranti. Di avviso opposto il missionario pro migranti: «Mi sembra più cazzotto all’intelligenza», dice senza mezzi termini all’Adnkronos. «Io cerco di leggere un po’ di tutto perché ci si deve sempre mettere in un’ottica dialogante ma caspita – osserva Zanotelli – basta guardarsi attorno per vedere che si parla di un’invasione che non c’è. È evidente che questa operazione fa parte del processo salviniano per terrorizzare la gente». E arriva all’assurdo: «Voglio ricordare che il ministro della Propaganda nazista Goebbels diceva: ” Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”». Dice Zanotelli: «La verità è che viviamo nella paura di perdere quello che siamo stati, ma giocare su questo diventa strumentale alla narrativa salviniana che poi è quella di Orban, dei sovranisti». A modo di vedere del missionario comboniano, la pubblicazione del fumetto anti-invasione rientra nella “propaganda salviniana, di quanti hanno sostenuto il decreto sicurezza bis che dice che è reato aiutare i migranti in mare. Una operazione di disinformazione che non fa che aumentare il rischio di populismo e razzismo». Padre Zanotelli, ricordando che nei giorni scorsi è stato presentato un altro fumetto – di segno opposto a quello in questione – “A casa nostra – Cronaca di Riace” (Feltrinelli Comics), invita ad affrontare la questione migranti nella sua globalità: «La stessa triste storia sta avvenendo ovunque nel mondo. C’è tutta una carovana di poveri che scappa dalla povertà, dalle guerre. Abbiamo a che fare con un sistema economico militarizzato e abbiamo guerre da tutte le parti. L’Onu, che pure è stretta nelle sue stime, riconosce come rifugiati 70 milioni di persone e dice che l’86% vengono accolti dai Paesi poveri».

Fumetto anti-invasione, l’attacco di Lucano

Anche l’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano attacca il fumetto anti-invasione. Che, interpellato dall’Adnkronos, afferma: «Mi preoccupa questo genere di pubblicazioni che aiutano a fomentare odio e contrapposizioni. È pericoloso dare chiavi di lettura che non corrispondono al vero. Non siamo in presenza di un’invasione».  «Facendo il sindaco – annota ancora Lucano – ho capito che ci sono forti processi di spopolamento e ho capito che era necessario dare accoglienza. Cosa che ci legava all’identità del popolo calabrese. Ma non si parli di invasione, non c’è mai stata invasione».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giovanni Marchetta 15 settembre 2019

    Questo stronzo, servo del dio denaro, prete per convenienza e non per vocazione, non avendo un suo dio a cui credere, visto che il prete lo fa per mestiere, attacca chi difende la nostra patria. Sei solo un servo di Satana, un rinnegato, un servo del falso papa Bergoglio. Avete portato la chiesa allo sbando razza di idioti

  • FRANCO ZANINI 15 settembre 2019

    Scontrarsi con la mala fede e cercare di contrastarla è cosa vana.Padre Zanotelli,sulle orme di Don Gallo che teneva l’immagine di Che Guevara in sacrestia,è incontrastabile per la sua granitica mala fede che,come tale,è sorda a qualsiasi altra ragione che non sia la sua.

  • ADRIANO AGOSTINI 15 settembre 2019

    Padre Zanotelli, se fosse leale, dovrebbe spretarsi e diventare un politico.

  • maurizio pinna 15 settembre 2019

    Quando un presbitero si mette a fare politica ha già tradito il vangelo, Lei lo ha doppiamente tradito perchè è anche un seminatore di zizzania. Lei ricorderà Fratel Ettore Boschini, Ettore dei poveri, ebbene lo imiti, ne tragga esempio e poi si vada a leggere le carte sulle migrazioni , studi, altrimenti è anche un fariseo.

  • In evidenza