Fratelli d’Italia: «Il governo è nelle mani degli “utili idioti” della Merkel e di Macron»

mercoledì 4 settembre 10:19 - di Fabio Marinangeli

«Il più grande esercizio di democrazia sono le libere elezioni, non la farsa della “Piattaforma Trouffeau” a cui, numeri alla mano, ha partecipato lo 0,7% dell’elettorato del M5S e ha detto sì lo 0,5%». È il commento di Giorgia Meloni. «Fratelli d’Italia non cambia idea: il giorno della fiducia scenderemo in piazza Montecitorio insieme a tutti gli italiani che dicono no al patto della poltrona e chiedono elezionisubito».

«Bene attaccati alle poltrone, quelli del Movimento 5 Selle stanno imponendo un governo ben diverso da quello che gli italiani sceglierebbero se potessero votare»m afferma a sua volta Francesco Lollobrigida, capogruppo di FdI alla Camera.

«Ecco il governo “Uno vale Merkel”», dichiara Federico Mollicone, di Fratelli d’Italia. «La Nazione è in mano a qualche decina di migliaia di utenti, una modalità che umilia la democrazia rappresentativa e fa prevalere una consultazione fake, già messa in discussione dagli analisti e sanzionata dal Garante della Privacy. Finisce l’equivoco dei populistia 5 stelle, “utili idioti” di Merkel e Macron».

Per Edmondo Cirielli, «è sorprendente leggere i commenti entusiasti degli esponenti 5S su ciò che loro considerano un grande “esercizio di democrazia”, ossia il voto sulla piattaforma Rousseau. Per non parlare del segretario dei democratici, il quale si è dimenticato che, in campagna elettorale, in occasione delle elezionicpolitiche, i Cinquestelle chiesero il voto ai cittadini contro il suo partito. Non hanno proprio un briciolo di vergogna».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Menono Incariola 4 settembre 2019

    Manifestare davanti a Montecitorio VA BENISSIMO, ma organizzate PER TEMPO PULLMAN per poter arrivare da TUTTA ITALIA.

  • In evidenza

    contatore di accessi