Donzelli: “Ecco come si svolgerà la manifestazione di lunedì mattina”

venerdì 6 settembre 18:00 - di Andrea Giorni

Giovanni Donzelli, deputato di Fratelli d’Italia e responsabile dell’organizzazione del partito, sta davvero “sul pezzo” per la manifestazione di lunedì mattina a piazza Montecitorio. Lo abbiamo intervistato.
Perché una manifestazione durante la discussione sulla fiducia al nuovo governo?
I due partiti sconfitti alle elezioni europee si sono messi insieme con l’unico obiettivo di non perdere la poltrona e impedire agli italiani di votare. Un colpo di mano degno del peggior trasformismo: noi faremo opposizione dura in Parlamento, ma è giusto che anche gli italiani possano manifestare contro questo inciucio.

“Ciascuno porti un tricolore”

Cosa chiedete?
Elezioni subito. Si dice spesso che all’Italia serva un governo stabile: noi vorremmo che gli italiani lo esprimessero.
Perché avete pensato ad una protesta del genere?
Quello che è accaduto è davvero grottesco. Lo dimostra il fatto che in queste ore tantissime persone che non hanno mai votato a destra ci chiamano per chiedere informazioni: vogliono scendere in piazza perché si sentono prese in giro e scippate del proprio diritto di voto.
Come si svolgerà la manifestazione?
Dalle 10.30 di lunedì saremo in piazza Montecitorio senza bandiere di partito. Chiunque voglia manifestare il disappunto contro questa operazione vergognosa potrà partecipare, portando un tricolore.

“Hanno già aderito oltre cento associazioni”

Che clima si respira intorno a questa iniziativa?
C’è un interesse grandissimo: nonostante si svolga di lunedì mattina, in orario di lavoro, è previsto l’arrivo di pullman da tutta Italia. Inoltre hanno aderito oltre 100 associazioni fra mondo del volontariato, cattolico, dello sport. E poi quelle per la difesa della famiglia, ma anche i rappresentanti di professionisti, imprenditori, così come il popolo delle partite Iva.
Ci saranno anche altri partiti in piazza?
Noi abbiamo fatto un appello a tutti gli italiani. Se poi altri partiti o leader politici vogliono aderire, come ha fatto nelle scorse ore Salvini, saranno i benvenuti. Anche molti che hanno votato Movimento 5 Stelle hanno l’orticaria per l’accordo col Pd e scenderanno in piazza.
Cosa significa per l’Italia la nascita di questo governo?
Politiche di immigrazione incontrollata, patrimoniale, distruzione della famiglia basata su un padre una madre, tanto per fare qualche esempio. Basti segnalare che il Movimento 5 Stelle ha consegnato al Pd, che fino a ieri definiva il “partito di Bibbiano”, il Ministero per la famiglia.
E dopo questa manifestazione cosa farete?
Faremo un’opposizione durissima contro un patto che è solo di convenienza. Dobbiamo lavorare per evitare che questa strana coalizione governi a lungo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Luigi 7 settembre 2019

    Giustissimo scendere in piazza per dimostrare il disappunto ma sono fermamente convinto che andare alle urne con l’attuale legge elettorale (da voltastomaco) sia fuori luogo.

  • Giuseppe Forconi 7 settembre 2019

    Dietro ogni bandiera ci saranno molti Italiani, molti veri italiani, italiani che vogliono verita’ e giustizia, italiani che vogliono la liberta’ di esprimersi liberamente, italiani che vogliono uscire da questa opprimente dittatura, in somma, italiani d’Italia.

  • Giuseppe Tolu 7 settembre 2019

    Peccato non non poter partecipare. Auguroni Giorgia, e sempre col tricolore.
    W l’Italia!

  • lucia angiolini 7 settembre 2019

    sono contraria a tutte le manifestazioni in genere. In questo caso desidero fortemente parteciparvi perchè non sta nè in cielo nè in terra che i Cittadini non debbano esprimere il proprio voto nella scelta dei rappresentanti di Governo. Questo è un autentico inciucio che non si può accettare.

  • In evidenza

    contatore di accessi