Delle Chiaie, striscione ingiurioso degli antifascisti antagonisti nel giorno dei funerali

giovedì 12 settembre 14:03 - di Redazione

Uno striscione ingiurioso è stato affisso nella notte nella zona di Porta Maggiore, a Roma, nella giornata dei funerali di Stefano Delle Chiaie, fondatore di Avanguardia Nazionale, morto lunedì a 83 anni all’ospedale Vannini, nella capitale. Delle Chiaie era stato accusato (e poi assolto) di concorso in strage nell’attentato di Bologna. In vista dei funerali che si svolgono oggi alla Basilica di San Lorenzo fuori le mura, i movimenti antagonisti romani hanno affisso uno striscione che recita: ”Delle Chiaie stragista nero una caccola al cimitero”.

La mancanza di rispetto per i morti di destra è ormai un elemento costitutivo della sinistra radicale, come dimostrano le scritte offensive sulle vittime delle foibe e le continue prese di posizione contro le commemorazioni dei caduti missini.

Ci saranno gli uomini della Digos e oltre 50 agenti della polizia di Stato a monitorare il funerale. Prima delle esequie, fissate per le 15.30 alla Basilica di San Lorenzo fuori le Mura, gli ex esponenti della destra radicale alla quale Stefano Delle Chiaie aveva appartenuto celebreranno un breve momento di ricordo del loro camerata nei pressi del Tempietto egizio, al Verano. Dopo la cerimonia funebre la salma di Delle Chiaie verrà trasferita al cimitero Flaminio per la cremazione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi