Ciardi (Msn): “Nuovo giro di valzer per gli assessori a Roma. Ma se l’inadeguata fosse proprio la Raggi?

23 Set 2019 18:30 - di Redazione
Numerosi i commenti dopo l’ennesimo rimpasto della giunta grillina a Roma: Giorgio Ciardi, portavoce del Movimento nazionale per la Sovranità di Roma, ha dichiarato: “Non finisce mai di stupire  Virginia Raggi: il nuovo giro di valzer degli assessori capitolini a distanza di tre  anni dall’insediamento, risulta l’ennesimo puerile tentativo di recuperare la tragica situazione del governo di Roma giocando con le figurine. Trasporti, rifiuti, manutenzione stradale, gestione delle emergenze, continua Ciardi, hanno visto tutti i protagonisti dell’epopea pentastellata fallire miseramente, mancando completamente una visione della città, e non comprendendo i meccanismi amministrativi e di gestione che la caratterizzano, ma pensando furbescamente di raggirare i cittadini romani anche con iniziative stupidamente iconoclaste come il cambio di nomi a strade e piazze senza accorgersi del loro stato di abbandono e degrado. Cara Sindaca, conclude il portavoce del Msn, in attesa del prossimo rimpasto di giunta, che vedrà sicuramente il coinvolgimento dei nuovi alleati del governo nazionale, renziani e zingarettiani che siano, non ritiene sarebbe il caso di porsi la domanda se forse più che i tanti assessori cambiati per inadeguatezza, la più inadeguata sia proprio Lei?”. Ma quello che è quasi comico èche anche il Pd romano critica ferocemente la Raggi: ”I rimpasti come gli avvicendamenti sono il tratto distintivo di una compagine che dopo tre anni e mezzo non è ancora in grado di dare una amministrazione vera alla città. Più che una fase 2 il cambio odierno di ulteriori 4 assessori, siamo al record di 19 cambi, è l’ammissione dell’assenza di una visione strategica della città. La conferma è facilmente riscontrabile nel caos nei servizi ai cittadini e nella paralisi in cui versano le società capitoline. Definire questo cambio, come fa la sindaca, un momento di responsabilità, è paradossale, dopo che per anni è stata proprio l’irresponsabilità delle non scelte e dell’immobilismo ad avere la meglio sul governo della capitale. Confidiamo anche noi che la politica e soprattutto il governo nazionale prendano al più presto in mano le redini della città intervenendo sui settori nevralgici dei trasporti, dei rifiuti, dell’emergenza abitativa e del sociale.” Così in una nota il gruppo del PD capitolino.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA