Champions, il Napoli di Ancelotti batte il Liverpool. L’Inter di Conte stecca

18 Set 2019 13:57 - di Tano Canino

Vince Ancelotti, stecca Conte. La prima partita delle italiane in Champions sorride al Napoli che con un rigore di “CiroMertens e un gol di rapina della new entry Fernando Lliorente stende i campioni del Liverpool di Jürgen Klopp. Una serata double-face, in attesa della Juventus e della Atalanta che stasera andranno in casa, rispettivamente, dell’Atletico Madrid e della Dinamo Zagabria. I ragazzi di Ancelotti hanno fatto una buona partita in tutti i reparti. Soprattutto hanno capito che non si può sempre e solo attaccare, ma bisogna saper difendersi con ordine. Qualche sbavatura c’è stata, ma i Reds, con i soliti Salah, Mane e Firmino, non sono sembrati capaci di approfittarne. E quando l’hanno fatto ci ha pensato Alex Meret ad impedirgli la rete. Davanti invece, sospinti da un buon Insigne e da un ineasuribile Mertens gli azzurri hanno avuto sprazzi di gran gioco e hanno messo in difficoltà la difesa campione d’Europa. Le reti sono arrivate con l’ingresso di Lliorente: l’ex juventino ha fatto come doveva la boa propriziando il primo gol, e ha poi realizzato il secondo a suo modo. Il coro “O surdato ‘nnammurato” di tutto lo stadio ha salutato la vittoria e il primato nel girone. L’Inter di Antono Conte, in precedenza, è stata fermata sull’1 a 1 dallo Slavia Praga, squadra che in teoria avrebbe dovuto essere la più abbordabile di un girone che vede pure Borussia Dortmund e Barcellona (hanno pareggiato 0 a 0). Ma, a parte il solito Sensi, autore di un’ottima prova e di Barella che ha realizzato il pareggio a tempo quasi scaduto e s’è dannato a correre per tutto il tempo, i nerazzurri sono sembrati svogliati, insicuri, timorosi. Tant’è che i cechi hanno alla fine cominciato a credere nel colpaccio e per poco non hanno portato a casa l’intera posta. Conte si è subito addossato ogni responsabilità. Ma è chiaro che la squadra vista in Coppa è altra rispetto a quella delle prime tre di campionato. E domenica c’è il derby col Milan.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA