Austria, il partito popolare di Kurz vola oltre il 37%. Grande salto dei Verdi cresciuti del 10,5%

domenica 29 Settembre 19:30 - di Redazione

Sono oltre 6,4 milioni gli elettori chiamati oggi alle urne in Austria, in una consultazione elettorale che già alla vigilia dell’appuntamento con il voto vedeva chiaramente favorito il Partito Popolare (Oevp) dell’ex cancelliere Sebastian Kurz. E infatti, a operazioni quasi concluse, secondo le prime proiezioni i popolari di Sebastian Kurz volano al 37,2%, l’ultradestra del Fpoe, travolta dall’Ibizagate che aveva costretto alle dimissioni il suo leader Heinz Strache sarebbe crollata del 10%, mentre i Verdi arrivano alla cifra record del 14,3%, forti di un 10,5% in più. Questo, al momento, quanto emerge dalle prime proiezioni dopo il voto in Austria, che fa segnare ancora un arretramento dei socialdemocratici, fermi al 22, mentre i liberali di Neos arrivano al 7,4%.

Austria al voto, Kurz vola oltre il 37%

Dunque, l’ultradestra austriaca del Fpoe, che al voto di oggi sarebbe crollata del 10% secondo le prime indicazioni di voto stigmatizzate dalle proiezioni appena diffuse, sarebbe pronta ad andare all’opposizione. «Non abbiamo ricevuto un mandato chiaro per continuare la coalizione» con i popolari, ha detto l’europarlamentare Harald Vilimsky. E se fino a ieri la principale incognita verteva sul soggetto politico con cui formare la la coalizione – se con i vecchi alleati del Fpoe o in virtù di un’alleanza con i Verdi e i liberali del Neos – oggi le carte in tavolo sembrano sparigliate. l’unica indicazione di movimento certa, allora, è quella già formalizzata da Kurz nelle dichiarazioni di ieri, secondo cui: «Come partito Popolare tradizionalmente non abbiamo mai scartato un partito democraticamente eletto, e così sarà anche questa volta. Se verrò eletto, discuterò con tutti i partiti”, ha detto giovedì Kurtz in un dibattito televisivo, mostrando di volersi lasciare le mani libere».

Il profilo politico di Kurz

Nato nel 1986 e soprannominato Wunderwuzzi (bambino prodigio), Kurz è stato il ministro degli Esteri e il cancelliere più giovane d’Austria. E ha conquistato la guida del partito Oevp con una sterzata a destra sulla questione dei migranti. In campagna elettorale non ha dimenticato questo tema, ma intanto l’opinione pubblica appare più preoccupata dei cambiamenti climatici in un trend che potrebbe spingere verso un’alleanza con Verdi e Neos. «Oggi il popolo ha votato per riportarci al governo», ha dichiarato a caldo il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, commentando l’esito del voto che ha visto il trionfo dei popolari, che hanno ottenuto il 37,1% dei consensi. «Sono stati quattro mesi difficili, faremo del nostro meglio per essere all’altezza della fiducia degli elettori» ha aggiunto Kurz, senza dire nulla sulle possibili alleanze di governo, dopo che il Fpoe ha annunciato che andrà all’opposizione.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *