Assessore dem col dito medio contro Salvini. Ma il tempo dell’odio non era finito?

14 Set 2019 14:40 - di Redazione

“Uno scatto sicuramente non condivisibile, apparso sui social media, quello dell’Assessore del Comune di Santhià, nonché segretario del circolo locale del Pd Mattia Beccaro, intento nell’esprimere il suo disappunto nei confronti del Senatore e leader della Lega Matteo Salvini con modalità deprecabili e risibili”. Così il coordinatore della Lega Giovani Carlo Stragiotti ha denunciato su Fb l’immagine postata dall’assessore dem che si è fatto fotografare mentre mostra il dito medio a un manifesto di Salvini, evidentemente non ancora convinto dalla narrazione della sinistra sulla fine del clima di odio in politica.

Il leader della Lega Salvini ha rigirato sul suo profilo Fb lo scatto e ne è nato un caso politico, con successive scuse dello stesso Mattia Beccaro, del quale la Lega di Vercelli ha chiesto le dimissioni.

“Non è la prima volta – ha commentato ancora Stragiotti – che l’Assessore si pone offensivamente contro il nostro Movimento. Un rappresentante dei cittadini (che si vocifera il centrosinistra voglia candidare come prossimo Primo Cittadino) dovrebbe sempre sapere come comportarsi. Visto anche il reiterarsi di comportamenti non appropriati chiediamo una netta presa di posizione dell’Assessore rassegnando le proprie dimissioni al Primo Cittadino di Santhià”.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Giuseppe Tolu 14 Settembre 2019

    Sta facendo vedere soltanto il dito con cui si ha controllato la prostata e come gli riesce facile pulirlo leccandoselo

  • SUGERITI DA TABOOLA