Ad Albano la denuncia di Fratelli d’Italia sui cantieri elettorali della giunta rossa

24 Set 2019 17:58 - di Redazione
Ad Albano PD scatenato con la propaganda a pochi mesi dalle elezioni amministrative. La denuncia e’ del capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale, Federica Nobilio (nella foto). Sotto accusa “i cantieri elettorali” per dimostrare invano di fare qualcosa per la città in provincia di Roma.
“Gli amministratori di Albano mi ricordano tanto alcuni “figuranti” egiziani intorno alle Piramidi del Cairo che quando passavano i turisti facevano finta di lavorare agli scavi.

Per Albano “il Pd non ha fatto niente”

10 anni di paralisi per la nostra città e i pochi soldi investiti impiegati in opere di dubbia utilità, perlomeno rispetto alle priorità di Albano. Ora però a pochi mesi dalle elezioni iniziano i cantieri elettorali. Prima piazza Mazzini con la demolizione della pensilina cotral ma senza neanche l’ombra di un vero progetto di riqualificazione della piazza e adesso la promessa del sottopasso di Pavona nel 2020. Possiamo legittimamente aspettarci anche un ennesimo taglio di nastro al plus di Cecchina? La verità è che il PD per Albano non ha fatto niente”.

I “signori del nulla”

“Anzi no qualcosa ha fatto, aggiunge la capogruppo di Fdi : ha lasciato che cadesse in disgrazia. Niente per il centro storico, niente per il decoro urbano, niente per il commercio, niente per la sicurezza e i servizi nelle frazioni, niente per salvare le aree produttive. Se ora pensa di cavarsela con qualche proclama e qualche romanella preelettorale si sbagliano di grosso perché ci penseremo noi a ricordarglielo ogni giorno e soprattutto a ricordarlo ai cittadini albanensi. È ora che questi “signori del nulla” liberino palazzo Savelli per sempre” è l’amara conclusione della Nobilio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA