«Una rosa per Norma»: l’iniziativa per ricordare la giovane assassinata dai partigiani

martedì 6 agosto 17:09 - di Angelica Orlandi

“Una rosa per Norma Cossetto”. Una splendida, toccante iniziativa promossa dal Comitato 10 Febbraio per onorare ogni anno, con un’apposita manifestazione, la memoria di Norma Cossetto, la giovane studentessa istriana sequestrata, violentata e gettata ancora viva in una foiba dai partigiani comunisti slavi. Per questo è nata l’iniziativa denominata “Una Rosa per Norma Cossetto”, spiega Silvano Olmi, ideatore di questo evento, di cui è responsabile nazionale. Dal suo profilo Fb Olmi spiega il senso dell’iniziativa.

5 ottobre, una rosa in ogni città

«Si tratta di deporre una rosa o un mazzo di fiori in un luogo evocativo di ogni città: monumento ai caduti, piazza, giardino, ecc. e nel contempo chiedere all’amministrazione comunale di intitolare una via o un luogo pubblico a Norma. Una cerimonia alla quale invitare sindaco, assessori, consiglieri comunali, associazioni d’Arma e cittadini. Tutti uniti andando al di là delle divisioni partitiche o ideologiche». La manifestazione è stata ideata l’anno scorso dal Comitato 10 Febbraio di Viterbo, presieduto da Maurizio Federici, che ha poi proposto alla presidenza nazionale del Comitato di estendere l’iniziativa a tutta Italia. Così il prossimo 5 ottobre, in varie città italiane, sarà commemorata la giovane vittima della furia ideologica. Olmi è uno storico di valore a cui dobbiamo libri-inchiesta che, unici nel panorama editoriale, hanno fatto luce sull’orrore delle donne “marocchinate” dagli americani “liberatori”. Chi volesse organizzare l’evento nella sua città può scrivere a unarosapernorma@gmail.com e riceverà tutte le informazioni necessarie.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi