Trump al G7: “Aiuteremo Londra con la Brexit con un grandissimo accordo commerciale”

domenica 25 agosto 19:36 - di Domenico Bruni

Gli incontri “stanno andando molto bene”, sono solo fake news quelle secondo cui ci sarebbero relazioni “tese” tra gli Stati Uniti e gli altri membri del G7. Così Donald Trump su twitter contesta la lettura delle notizie che parlano di un vertice che si risolverà in “un disastro”. “Le disgustose fake news sostengono che i rapporti con gli altri sei Paesi del G7 sono molto tesi e che i due giorni di incontri saranno un disastro”. “Proprio come stanno cercando di convincerci di una recessione, stanno cercando di spingere l’America verso tempi economici difficili, tanto peggio tanto meglio, qualsiasi cosa pur di rendere difficile la mia rielezione”, ha scritto ancora il presidente americano.

Trump rimpiange di non aver alzato i dazi con la Cina

Per quanto riguarda i dazi, “quello che la Cina ha fatto è vergognoso”. Donald Trump è tornato ad attaccare le pratiche commerciali cinesi parlando con i giornalisti prima dell’incontro con il premier britannico Boris Johnson a margine del G7. Trump ha poi detto di avere “il diritto” di dichiarare l’emergenza nazionale sulla Cina: “Se voglio, posso farlo…Al momento non ho piani. Con la Cina stiamo parlando, stiamo andando molto d’accordo, penso vogliano fare un accordo più di quanto lo voglia io..vedremo che succede. Parliamo con la Cina molto seriamente”. “Questa mattina, nel bilaterale” con il premier britannico Boris Johnson, “al presidente è stato chiesto se avesse avuto qualche ripensamento sull’escalation nella guerra commerciale con la Cina. La sua risposta è stata profondamente fraintesa. Il presidente ha risposto in maniera affermativa perché rimpiange di non aver alzato le tariffe ancor di più”. E’ la precisazione proveniente dalla Casa Bianca, in una nota della portavoce Stephanie Grisham, dopo le dichiarazioni di Donald Trump, a Biarritz, sui rapporti commerciali Usa-Cina.

Trump favorevole alla Russia nel G7

Sul ritorno della Russia nel G7 “c’è un lavoro in corso, ci sono discussioni in corso, alcuni sono d’accordo con me”. Lo ha detto Donald Trump, parlando con i giornalisti prima dell’incontro con il premier giapponese Shinzo Abe e riferendo gli umori della cena di ieri sera durante la quale i leader hanno discusso dell’argomento. “Penso che sia un work in progress – ha affermato – Abbiamo alcune persone a cui piacerebbe rivedere la Russia dentro. Penso che sarebbe vantaggioso per molte cose nel mondo, penso che sarebbe positivo”. “Alcune persone sono d’accordo con me – ha insistito Trump, che non ha voluto rispondere alla domanda su chi siano i leader che la pensano come lui – ed è qualcosa che stiamo discutendo. Non so se ci sarà una decisione in un modo o nell’altro, ma ieri sera abbiamo avuto una discussione sulla Russa se vogliamo o meno invitarla”. “Alcune persone sono d’accordo, altre non necessariamente – ha concluso il presidente”.

Trump: Johnson è l’uomo giusto

Ma la notizia più importante riguarda certamente il Regno Unito e la Brexit: Boris Johnson è l'”uomo giusto per questo compito, lo dico da tempo”, anche se questo “non farà felice il suo predecessore”. Così Donald Trump prima dell’incontro con il premier britannico a margine del G7, assicurando che “presto” ci sarà “un grande accordo commerciale” tra Stati Uniti e Gran Bretagna, “il più grande mai visto”.

(Fonte: video Reuters)

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi