Sgarbi contro Saviano e Mentana: «I carabinieri sono le vittime, non le teste di c… degli americani» (video)

lunedì 5 agosto 10:35 - di Redazione

L’ira di Vittorio Sgarbi si abbatte sui “difensori” d’ufficio dei due ragazzi americani e su tutti coloro che avevano polemizzato per la pubblicazione della foto bendata di uno dei due assassini del carabiniere Mario Cerciello Rega, dice il critico d’arte, che in un lungo monologo attacca “i Saviano e i Mentana” che si erano indignati per il trattamento riservato agli americani. «Il carabiniere che ha messo la benda è stato punito, è assurdo, lo hanno trasferito, ma la vittima sono i carabinieri non quelle due teste di c… degli americani, le anime belle che si scandalizzano per quella benda e per la foto dovrebbero tacere, i carabinieri hanno solo cercato di rendere inoffensiva una persona che aveva appena ucciso un loro collega…».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Fabio Zanaboni 12 agosto 2019

    Le procedure dopo gli arresti di persone gravemente pericolose assassini Dovrebbero essere Codificate o no? E tutto lasciato al caso? Impossibile nei casi gravi, queste polemiche nascondono la vera questione La Droga a Roma non certo la benda e le manette.

  • firmino 6 agosto 2019

    Tanto tuonò per nulla, questi due americani, Sante Persone, giusto il tempo materiale di far sgonfiare quanto successo, poi verranno scarcerati con tante scuse e rimpatriati, come successo col Cermis e come successo son Amanda Knoch, purtroppo sarà così!

  • In evidenza

    contatore di accessi