Scuola, cattedre scoperte: è caccia al supplente, ne mancano 200mila

giovedì 29 agosto 9:20 - di Redazione

L’inizio della scuola si avvicina e si ricomincia con le classi scoperte, le proteste, le cattedre vuote. Settembre in arrivo e parte la caccia al supplente, con 200mila posti da assegnare. L’allarme è lanciato dall’Anief: «Tantissimi posti saranno assegnati con Mad (Messa a disposizione) al preside, basterà una domandina».

«A pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico – spiega il sindacato di categoria – entra nel vivo la caccia al supplente. Sarà una vera impresa, perché si tratterà di sistemare almeno la metà delle 53.627 nomine a tempo indeterminato andate deserte, i circa 20mila posti liberatisi a seguito dell’anticipo pensionistico Quota 100, i 50mila e oltre posti in deroga su sostegno, decine di migliaia di cattedre nascoste in organico di fatti e altri quasi 2 mila posti liberi su disciplina comune nemmeno richiesti per le immissioni in ruoli».

«L’esercito di posti vacanti e disponibili da coprire, visto che si potrebbe a sfiorare quota 200mila, per come è male organizzato il sistema di copertura previsto dal Miur,

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza

contatore di accessi