Salerno: donna muore in ospedale, i figli la ritrovano coperta dalle formiche

mercoledì 14 agosto 15:35 - di Redazione

È stata ritrovata coperta di formiche la salma di una donna di 61 anni, all’obitorio dell’ospedale di Scafati (Salerno). A denunciare l’accaduto i familiari della 61enne. Le formiche oltre ad invadere gran parte della stanza avevano raggiunto anche il corpo della donna. I familiari hanno così allertato i carabinieri della locale Tenenza. Sul posto anche il dottor Alfonso Giordano direttore del Dea Nocera Inferiore Scafati Pagani, Luigi Lupo, direttore del Nucleo Operativo ispettivo e Maurizio D’Ambrosio, dirigente medico del presidio ospedaliero di Scafati ed è stato altresì investito il Dipartimento di Prevenzione dell’azienda sanitaria locale.

La conferma dalla Asl di Salerno

«È emerso – spiegano in una nota dall’Asl di Salerno – che il decesso è avvenuto martedì mattina alle ore 9,20, il trasporto della salma in obitorio tra le ore 9,30 e 9,45 dopodiché sono stati rinvenuti insetti che inequivocabilmente fuoriuscivano da un interstizio tra due battiscopa. Si evidenzia, in merito, che l’Asl Salerno – si legge ancora – aveva già effettuato una serie di attività preventive volte alla sanificazione degli ambienti mediante plurimi interventi, l’ultimo dei quali effettuato in data 7 agosto ed ulteriori attività sono peraltro già programmate».

Secondo il quotidiano la Città di Salerno, quando i figli della donna sono entrati all’interno della camera mortuaria, hanno sollevato il lenzuolo posizionato sul corpo della madre, deceduta una cinquantina di minuti prima, e sono rimasti di stucco: la barella, specie la parte posteriore destra, era invasa da formiche che erano salite anche sul corpo della donna. Gli insetti erano così tanti da occupare buona parte del presidio sanitario.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi