Roma, paura al Policlinico Umberto I: nigeriana scatena l’inferno con un estintore

sabato 10 agosto 11:32 - di Redazione

Panico al Policlinico Umberto I di Roma. Una nigeriana di 28 anni, con precedenti e senza fissa dimora, ha scatenato l’inferno. Ha preso un estintore e ha rotto il vetro di una finestra della sala d’attesa della II Clinica chirurgica. La finestra è andata in frantumi. Grande paura tra i presenti, che hanno subito chiamato aiuto mentre la donna continuava a urlare. Una vera furia. È stata bloccata e allontanata dai carabinieri, chiamati da una guardia giurata addetta alla vigilanza. Poi è stata denunciata per danneggiamento aggravato.

Altre aggressioni al Policlinico Umberto I

Nei giorni scorsi due medici sono stati aggrediti, a distanza di poche ore, sempre al pronto soccorso dell’Umberto I. Violenza scatenata dalle lunghe attese per farsi visitare. I medici sono stati insultati e strattonati. Entrambi i responsabili, un 36enne romano senza fissa dimora invalido e una 23enne di Genzano senza occupazione, tutti e due con precedenti, sono stati identificati e denunciati dai carabinieri della stazione Macao con le accuse di interruzione di pubblico servizio e violenza e lesioni a incaricato di pubblico servizio.

Uno dei due medici aveva riportato una contusione alla spalla destra. E aveva avuto una prognosi di 10 giorni. I due responsabili sono stati denunciati per lesioni personali, interruzione di pubblico servizio e violenza a incaricato di pubblico servizio. Le due persone denunciate sono disoccupate e hanno precedenti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi