Red Ronnie zittisce Anzaldi (Pd): «Parla dei bimbi di Bibbiano, che è meglio…»

lunedì 19 Agosto 14:46 - di Gioacchino Rossello

Anzaldi zittito da Red Ronnie. Ovvero, ecco il botta e risposta tutto da gustare tra il deputato piddino di renziana osservanza Michele Anzaldi, noto e ossessivo fustigatore di usi e costumi di mamma Rai, e Gabriele Ansaloni alias Red Ronnie, arcinoto conduttore tv, critico musicale e disc jockey. Parte Anzaldi, lancia in resta, che con chiaro sprezzo del ridicolo attacca Viale Mazzini sullo “spazio dato senza alcun contraddittorio né compensazioni dai telegiornali Rai alla leghista Lucia Borgonzoni, ufficializzata da Salvini come candidata alle regionali in Emilia Romagna“. Nel mirino del “fuciliere” di Renzi ci sono Tg1 e Tg2 che hanno consentito, udite udite!, alla leghista Bergonzoni di attaccare il “Pd partito di Bibbiano“. Fatto che, secondo lui rappresenterebbe “una chiara violazione della Par Condicio“. Ma che, per soddisfazione nostra, non lo sottrae alla puntuta replica di uno che non vive di politica, ma che da quelle parti è nato e conosce perfettamente quel “sistema” di potere decennale. Uno come Red Ronnie, appunto. Che rintuzza le chiacchiere del piddino con una notazione pacata, ma definitiva: “Mi preoccuperei più di quei bambini e dei genitori a cui li hanno sottratti. Ma evidentemente le elezioni e il ‘Partito’ sono più importanti di ogni disastro umano fatto in nome e con la presunzione di essere nel giusto solo perché parte di un partito di sinistra“.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *