Ragazza napoletana ha le doglie: sale sul bus per l’ospedale senza biglietto. Multata

venerdì 16 agosto 13:26 - di Penelope Corrado

Nella Napoli del sindaco De Magistris il motto “Restiamo umani” vale per i migranti di Open Arms, ma non per le italiane incinta. La premessa è fondamentale, visto che riguarda l’approccio dell’azienda napoletana dei trasporti a un fatto eccezionale. Un approccio dove elasticità, buon senso e umanità non si sono visti.

L’Anm conferma la multa alla giovane napoletana

Ecco i fatti una 28enne napoletana incinta, sorpresa dalle doglie mentre sta facendo una passeggiata, prende un autobus senza biglietto per andare in ospedale e viene multata dal controllore, che la fa anche scendere dal mezzo. È accaduto a Napoli, dove la futura mamma, Federica, come racconta Repubblica Napoli, arrivata poi sana e salva in ospedale e partorita la sua bimba ha deciso di fare ricorso contro la multa. Al ricorso Federica ha allegato il verbale di pronto soccorso del Cardarelli delle ore 11,48 e la multa delle ore 11,20, ma si è sentita rispondere dalla struttura organizzativa commerciale dell’Anm che «le circostanze addotte (il parto imminente) a giustifica non possono essere motivo di annullamento».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • francesco 17 agosto 2019

    Non c’è niente da commentare. Se queste cose non succedessero NON STAREMMO IN ITALIA.

  • In evidenza