Orlando furioso e senza vergogna: «Meglio la confusione 5S che un fascista come Salvini»

sabato 31 agosto 16:06 - di Redazione

Arriva a grattare il fondo del barile, Leoluca Orlando, e dopo mesi di veleni conditi da insulti e minacce e quasi sempre culminati nell’annuncio di imminenti denunce e segnalazioni, dando fondo a tutti gli improperi possibili contro Matteo Salvini, il sindaco dem torna a sentenziare su Twitter perseguendo il solito obiettivo: dare del «fascista» all’ex ministro dell’Interno. E per giustificare il suo intento, arriva a farsi andare bene chiunque, anche un soggetto, eufemisticamente definito dal sindaco di Palermo, semplicemente «in difficoltà».

Orlando su Twitter, tutto è meglio che essere governati da un fascista

E così il primo cittadino di Palermo, a margine delle trattative per la formazione del nuovo governo, su Twitter pubblica: «È difficile avere come interlocutore un soggetto in forte confusione e M5S in fibrillazione, ma meglio interloquire con un soggetto in difficoltà che essere governati da un fascista». Orlando, che oggi ha partecipato all’incontro con i sindaci organizzato dal Pd nazionale in vista della formazione del nuovo governo, punta dritto al punto che gli interessa sottolineare e sorvolando su inciucio e rivolta della base, su fronde intestine che agitano le acque a Largo del Nazareno, intese sul punto di saltare e interlocutori sull’orlo di una crisi di nervi, il sindaco dem rilancia sullo scontro ormai stantio e anacronistico con l’ex titolare del Viminale.

Orlando sempre in trincea contro Salvini anche ora che tutto cambia

Orlando, quei decreti sicurezza arrivati a compendio di una politica di controllo sull’immigrazione selvaggia non li ha ancora digeriti. Lui, che in difesa della capitana Rackete ha offerto porti chiusi e minacciato azioni legali, ancora non ci sta e non riesce a spogliarsi delle vesti ormai logore del “sindaco disobbediente”. Nemmeno adesso che interlocutori, nemici e soggetti in fibrillazione, o in confusione, che dir si voglia, cambiano…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Gulf Sierra 1 settembre 2019

    Esprimo tutto l’umano e possibile disprezzo per questa lurida entità biologica..

  • maurizio pinna 1 settembre 2019

    Io non dico ne aggiungo nulla di mio è stato già detto tutto da chi sapeva più di me, andatevi a leggere, è messo nero su bianco, quindi incontrovertibile, ciò che pensavano di lui Francesco Cossiga e la sorella di Falcone.

  • Giuseppe Tolu 31 agosto 2019

    Brutto str###o!

  • vincenzi 31 agosto 2019

    Tu sei un MAFFIOSO fasciocomunista.

    TI auguro 8000000 di immigrati in siciliA.

  • In evidenza