Mercato del lavoro, continuerà lo stallo anche nei prossimi mesi

lunedì 26 agosto 9:20 - di Redazione

Le notizie non sono rassicuranti. «È molto probabile che nel secondo semestre 2019 il mercato del lavoro continui a essere “in stallo” eventualmente con un’ulteriore erosione delle ore lavorate a causa della cassa integrazione». Lo rivela l’Osservatorio sul mercato del lavoro di Itinerari Previdenziali (‘Dinamiche e linee di tendenza del secondo trimestre 2019’), curato dall’economista Claudio Negro.

«La crescita nominale dell’occupazione (che, peraltro, pare essersi arrestata) -ricorda l’analisi del Centro Studi guidato da Albero Brambilla- è avvenuta a spese delle ore lavorate e della retribuzione. All’uscita dalla crisi, il mercato del lavoro ha continuato cioè a muoversi su logiche difensive e ripartitorie, come si fosse ancora in piena crisi. Per il resto dell’anno, l’Istat prevede una dinamica del Pil sostanzialmente statica mentre, per quanto concerne l’indice di produzione industriale, la previsione è negativa nel secondo trimestre sia come dato congiunturale (rispetto cioè al trimestre precedente) che tendenziale (rispetto cioè a dodici mesi prima)».

«Non c’è dunque ragione di pensare

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza

contatore di accessi