Melanoma, gli oncologi: circa quattro adolescenti su 10 non usano creme solari

giovedì 1 agosto 17:21 - di Redazione

Meno del 40 per cento degli adolescenti usa la crema solare in spiaggia. Per invertire questa tendenza e migliorare la prevenzione dei giovanissimi contro il melanoma, arriva sulle spiagge di Fregene, sul litorale romano, il 3 e 4 agosto la seconda tappa di soleconamore, campagna nazionale di sensibilizzazione sull’abbronzatura consapevole promossa dalla Fondazione Aiom (Associazione italiana di oncologia medica). «Il 39 per conto degli adolescenti – afferma Paola Queirolo, responsabile scientifico del progetto soleconamore – non utilizza mai in spiaggia la crema. Il sole non è un nemico, ma vanno seguite alcune regole, a partire dall’uso di creme solari con un fattore di protezione alto». Al contrario, gli esperti raccomandano di spalmarne in modo abbondante, più volte durante tutta la giornata: la quantità giusta è non meno di 40 grammi ogni ora di esposizione. Le creme, però, non possono fare miracoli, cioè non esistono solari in grado di garantire una protezione totale, per questo il sole va sempre evitato nelle ore centrali, fra le 12 e le 15. «Le scottature solari gravi, durante l’infanzia e l’adolescenza – avverte la Queirolo -, triplicano il rischio di melanoma in età adulta». Proprio per assicurare una più corretta informazione il prossimo weekend, sulle spiagge della località balneare romana, saranno consegnati degli opuscoli informativi rivolti agli adolescenti. Si potranno inoltre realizzare foto e video da postare sui profili della Fondazione in modo da tenere alta l’attenzione sul tema.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza

contatore di accessi