Martedì al Senato ci aspettiamo da Conte anche una parola su Bibbiano

domenica 18 agosto 6:00 - di Francesco Storace

Ascolteremo, Conte, ascolteremo ogni sillaba. E applaudiremo se il premier riuscirà a pronunciare la parola Bibbiano in modo non ambiguo, netto, chiaro. Tenderemo le orecchie per capire se sta giocando per tenersi una poltrona che gli era stata regalata e poi tolta. I bambini sottratti alle loro famiglie da una gestione spregiudicata degli affidi avranno o no gli stessi diritti di quelli consegnati alle amorevoli cure degli scafisti e casualmente finiti a bordo della Open Arms?

Non se ne parla più di queste creature a cui hanno tolto la possibilità di guardare mamma e papà. È sempre più importante parlare di altro, per non imbarazzare quel Pd che ha visto un proprio sindaco coinvolto nello scandalo che ha indignato tutta Italia.

Basterebbe spendere una parola di solidarietà per quel maresciallo dei carabinieri a cui un paio di cosiddette neuropsichiatre volevano togliere i figli perché indagava. Ministro Trenta, una telefonata a quel servitore dello Stato gliela facciamo o è troppo impegnata a fare la scorta alle Ong? Lo capite che questa storia, se viene oscurata, fa arrabbiare ancora di più le persone perbene o no?

Una banda di lupi

A Bibbiano e dintorni una banda di lupi travestiti da esseri umani pretendeva persino l’impunita’ rispetto ai loro loschi affari sulla pelle di famiglie e bambini. C’è un garante dell’infanzia a cui chiedere se si era accorto di qualcosa? Magari anche di quelli del passato…

Il presidente del Consiglio ha chiesto notizie in merito al ministro della giustizia, ad esempio? Questa sporca storia è figlia anche di omissioni nei controlli e ci saremmo aspettati piazza pulita da chi dice di voler cambiare.

Sembravano scossi, fino a qualche settimana fa, i Cinquestelle. Affibbiavano al Pd addirittura l’epiteto di partito di Bibbiano. Il contratto di governo da stipulare con la benedizione di Conte che cosa prevederà in proposito? Il silenzio reticente? Scurdammece ‘o passato?

Nell’infinita partita a scacchi sulla pelle dell’Italia, tutto si può fare tranne che cacciare nell’oscurità lo scandalo di Bibbiano. Perché fa vomitare tutto quello che si è appreso su una banda senza scrupoli che ha guadagnato sulla sottrazione dei minori ai loro genitori. Hanno lucrato contando anche su evidenti compiacenze amministrative. Dal governo, quello in carica, quello futuro, ci aspettiamo azioni e non imbarazzo.

Ne parla solo il centrodestra

Sembra una vicenda che interessa solo il centrodestra. La storia delle intercettazioni di minacce rivolte al carabiniere inquirente ha sollevato le reazioni di Matteo Salvini e Giorgia Meloni, e delle azzurre Bernini e Ronzulli.

Per il resto del mondo politico l’indecenza di certi atteggiamenti non vale la fatica di sudare un po’ a scrivere una nota di indignazione. Se non altro per non far sentire solo quel maresciallo, quelle famiglie che assistono incredule a quanto emerge da un’inchiesta terribile.

Ci auguriamo che il presidente Conte sappia usare le parole giuste nel discorso che terrà martedì al Senato. Perché tragedie di quel genere devono restare impresse nella memoria di chi governa, per colpire i malfattori e far sapere al mondo intero che l’Italia è un paese ancora civile. Il che conta – dovrebbe contare – più di una poltrona. Il premier non si comporti come un Saviano qualunque.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Silvestro Nasca 18 agosto 2019

    CONTE ORAMAI A ASSAGIATO IL SAPORE DEL POTERE E NON LO VUOLE MOLLARE PIù COME LA MAGGIOR PARTE DEI POLITICI ATTUALI E NON QUALCUNO DICEVA CUMANNARI E MEGLIO DI FUTTIRI ,QUESTA FRASE VI RICORDA QUALCUNO? A ME SI ED E PER QUESTO CHE IO O SEMPRE AFFERMATO CHE IL MIGLIOR POLITICO E QUELLO MORTO E CONTE NON FA ECCEZIONE , E TUTTO IL MIO DISPREZZO VA A GIGGINO A PURPETTA E MI VERGOGNO DI AVERLE STRETTO LA MANO QUANDO E VENUTO A TROINA A RACCONTARCI TUTTELE BUGIE DI QUESTO MONDO E DA ALLORA CHE QUANDO PENSO A LUI VADO IN BAGNO A LAVARMI LA MANO CHE GLI O TESO CON LA CANDEGGINA SPERANDO DI TOGLIERMI IL DISGUSTO NEL AVERMI FATTO TOCCARE LA MANO DA QUESTO MODERNO PINOCCHIO,MA CI VEDREMO ALLE PROSSIME ELEZIONI IL 5 STALLE DEVE SPROFONDARE COSI IN BASSO CHE LO DEVONO SENTIRE ANCHE I CINESI CHE SI TROVANO DALL’ALTRO LATO DEL GLOBO

  • Dott. Luigi Casiraghi 18 agosto 2019

    Sono un medico, che a suo tempo mi sono opposto personalmente al trasbordo di una famiglia intera, ben tre figli, a un’altra, senz’altro ben raccomandata, suggerendo addirittura come aiutare la famiglia in difficoltà. Il giudice allora del tribunale di Milano imponeva all’ASL di LECCO, la mia risoluzione, purtroppo mai avvenuta, con grave danno per tutta la famiglia. Queste le cose, che purtroppo avvengono in tutta Italia, indipendentemente dagli amministratori in carica. Vedasi cosa avviene ora a carico dei poveri sequestrati sulla nave spagnola, nonostante l’intervento del Primo Ministro…

  • maurizio pinna 18 agosto 2019

    Non parlerà Direttore, non parlerà perchè Lui è un paggio, di quelli che fanno molto comodo all’EU e al Sig.Mazzarino Colle,vareranno un governo di sfigati portasfiga e li staranno abbarbicati come naufraghi politici di una zattera sgangherata come i provvedimenti che prenderanno, una zattera alla deriva della Storia.

  • In evidenza

    contatore di accessi