La Raggi raddoppia lo stipendio al suo segretario. Un’altra emergenza di Roma?

martedì 13 agosto 11:47 - di Marta Lima

Il 2 agosto scorso, sotto la canicola e in un clima da vacanze imminenti, qualcuno era al mare, altri ai monti, lei in Campidoglio, a lavorare alacremente su una delibera urgentissima, quella che raddoppia lo stipendio al suo segretario particolare, Fabrizio Belfiori, con motivazioni a suo dire ineccepibili: il lavoro è aumentato, a causa dei miei molteplici impegni istituzionali, scrive la sindaca in delibera, di conseguenza anche il suo.

Eccola qui,un’altra emergenza per Roma, dopo quella della rimozione della scritta “CasaPound”: migliorare lo stipendio dei suoi collaboratori, come scrive dettagliatamente Il Messaggero in un lungo articolo in cui spiega che all’origine della decisione della sindaca c’è il doppio incarico – sindaco e assessore all’Ambiente a interim – che avrebbbero fatto crescere il suo lavoro e anche quello del suo segretario. Con la delibera del 2 agosto, la Raggi non solo ha raddoppiato lo stipendio al suo segretario particolare, ma ha preso anche altre tre collaboratrici.

«Tutte decisioni legate proprio alla nuova delega, che riguarda competenze delicate come la gestione dei rifiuti e del verde pubblico, a maggior ragione in una fase nella quale il Campidoglio deve trovare da settembre alla fine dell’anno siti per stoccare 45mila tonnellate di immondizia che non sa dove mandare.Come detto, a beneficiarne è stato soprattutto Belfiori, che sui suoi profili social si definisce anche attivista M5S. Tre anni fa, quando neppure ventenne è entrato nello staff del sindaco, il suo emolumento unico (la parte di salario accessorio distinto dalla retribuzione di posizione o di risultato) era di soli 1.216,99 euro lordi. Tre anni dopo il segretario particolare della Raggi ha visto schizzare questa voce della sua busta paga a 19.454,15 all’anno lordi, con il risultato di vedersi raddoppiare lo stipendio. Che in totale sale a 42.473,47 euro lordi, comprensivi di tredicesima, indennità di comparto, elemento perequativo e indennità di vacanza contrattuale», scrive ancora Il Messaggero.

Il quotidiano romano enuncia anche le motivazioni inserite dalla Raggi a sostegno della delibera: «L’aumento è necessario per i maggiori impegni istituzionali che vedono coinvolta la sindaca e l’esperienza professionale maturata dal signor Belfiori nell’adempimento dei propri compiti, nuove mansioni che hanno portato ad una sostanziale evoluzione del ruolo svolto dal medesimo nell’ambito della propria Segreteria Particolare, perché via via nel triennio è stato moltiplicato l’impegno quotidiano richiesto, elevando la qualità della prestazione individuale attesa, anche e soprattutto in ordine al grado di autonomia gestionale ed alla platea di soggetti nei cui confronti i sopra indicati compiti devono essere svolti».

Ma i risultati di tutto questo lavoro? Al momento, non si vedono. E siamo già a Ferragosto…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • 13 agosto 2019

    Sempre a criticarla.
    Non vedete che è una grande benefattore?
    Con tutto all’attivo del comune non fa altro che distribuire ricchezza ai meritevoli.

  • In evidenza

    contatore di accessi