La protesta della base Cinque Stelle: «Di Maio ascoltaci, mai col Pd. E su Salvini…»

giovedì 22 Agosto 18:35 - di Giovanna Taormina

Sono passati pochi minuti da quando Luigi Di Maio ha finito di parlare al Quirinale e subito sui social parte la protesta dei grillini. La pagina Facebook di Di Maio è inondata di commenti che si possono riassumere in un’unica frase: «No all’accordo col Pd. E su Salvini ripensaci…». Scrive un’utente: «Non mi fido del Pd. Salvini ora apre al M5S, ha elogiato il buon lavoro svolto da Di Maio. Una riflessione la farei: rivedere il contratto e portare avanti i programmi». E un altro aggiunge: «Caro ministro pensi alle parole di Salvini, per quanto possano essere di facciata, meglio lui che il Pd». Tommaso scrive: «Ministro pensaci su sulle parole della Lega e continuate, lascia perdere il PD quelli ti affossa o senti a me da buon paesano».

I Cinque Stelle: «Di Maio non ci tradire»

Francesco minaccia: «Se accetta l’accordo con il Pd è la fine per il movimento io non li voterò più. O il Pd accetta il taglio dei parlamentari o si va al voto. Mai scendere a compromessi». Luca è categorico: «Se il #PD con il suo 18% non accetta le condizioni del #M5S che rappresenta circa il 34% a questo punto si faccia un governo provvisorio fino a dicembre per scongiurare l’aumento Iva e voto a gennaio». Gaetano rinfrensca la memoria a Di Maio: «Non puoi fare alleanza con il Pd sarebbe la morte del movimento 5 stelle. Ricorda cosa hai dichiarato qualche giorno fa. Andare al voto subito». E Alfredo dice: «Meglio un Salvini non “credibile” che un Pd spezzatino. Poi Zingaretti noi laziali lo conosciamo bene». E infine, tra gli altri Marilena: «No Pd, Di Maio non ci tradire. Riparla con Salvini insieme il governo giallo-verde era il migliore mai avuto fino ora».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *