La difesa dell’assassino di Cerciello: «Volevamo solo divertirci, non sapevo di averlo ucciso»

venerdì 2 agosto 14:50 - di Redazione

Nuovi dettagli emergono sull’uccisione del carabiniere Mario Cerciello Rega. Andrea Varriale, il carabiniere in servizio insieme al vicebrigadiere la notte tra il 25 e il 26 luglio scorsi, era armato. Fonti dell’Arma confermano quanto giù detto dal comandante provinciale, il colonnello Francesco Gargaro, nel corso della conferenza insieme al comandante del Nucleo Investigativo Lorenzo D’Aloia e ai procuratori Michele Prestipino e Nunzia D’Elia. La pistola, che Varriale aveva con sé a differenza invece della vittima, è stata prelevata sul posto dai colleghi per essere esaminata.

La difesa di Finnegan Lee Elder

Intanto, è tornato nel carcere di Regina Coeli Ethan Elder, il padre di Finnegan Lee Elder, il giovane americano accusato dell’omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega per un colloquio con il figlio dopo la visita di ieri mattina. Qui incontrerà il ragazzo detenuto nel carcere romano per un secondo incontro dopo l’arresto. Secondo alcune indiscrezioni pubblicate dalla Stampa, il ragazzo accusato dell’omicidio avrebbe spiegato, ad alcuni compagni di cella, di non essere un violento: «Quella sera io e il mio amico Gabriel volevano solo divertirci. Non credevamo potesse finire così. Quando siamo fuggiti non immaginavamo che il carabiniere fosse morto. Avevamo bevuto e non mi ricordo bene cosa sia successo. Di certo non volevo uccidere quel militare», avrebbe aggiunto  Finnegan Lee Elder, che giustifica il possesso del coltello con la volontà di difendere l’amico, Gabriel Natale Hjort, che aveva fissato l’appuntamento con Brugiatelli a cui si sono invece presentati i due agenti.

I familiari di Cerciello da Mattarella

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Quirinale, accompagnati dal comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Giovanni Nistri, la mamma, la moglie, il fratello e la sorella del vicebrigadiere dei Carabinieri, Mario Cerciello Rega, ucciso nell’adempimento del dovere.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Roberti Macri 3 agosto 2019

    In America avrebbe pensato di giocare con un Poliziotto?

  • In evidenza

    contatore di accessi